Indice dei contenuti

 

Tre nuove collezioni presentate alla scorsa edizione del Salone Internazionale del Bagno

Quari_design Stefano Cavazzana

Quari _ design Stefano Cavazzana evoca le tradizioni artigianali veneziane, in primis quella dei maestri vetrai che lavoravano i telai e i vetri di forma quadrata, i “quari” appunto, per realizzarne specchi.

Due le tipologie di anta: liscia con profilo in alluminio e a telaio, ottenuta abbinando un profilo di alluminio color silenio di 28 mm di spessore a un pannello di 4 mm in diverse finiture, dal vetro al Laminam, dall’essenza al laccato. Le boiserie in alluminio sono pensate per armonizzare le composizioni, collegando mobili, top e specchi, oppure possono essere utilizzate come elementi singoli, con funzione decorativa.

Un assortimento sofisticato di materiali e finiture dimostra ancora una volta la capacità di Novello di creare un prodotto sia esteticamente interessante che di grande qualità. Ne sono un esempio il legno di castagno dei mobili, che proviene dai boschi del Cadore, il vetro dei frontali e degli specchi che richiama le lavorazioni dei vetrai veneziani e le finiture di ante e top che riprendono il colore della Laguna e i disegni dei merletti di Murano. Particolare, inoltre, la scelta di riproporre il terrazzo alla veneziana nei lavabi e nei pannelli delle ante.

Craft 2.0_design Stefano Cavazzana

La collezione Craft 2.0 _ design Stefano Cavazzana _ riprende nelle premesse quel saper fare artigiano che ha reso celebre il made in Italy nel mondo, portandolo verso nuove soluzioni produttive che integrano materiali e lavorazioni di ultima generazione.

Un collezione caratterizzata da linee e volumi essenziali, interpretati dai lavabi squadrati di diverse larghezze e profondità e dai mobili con anta liscia e piccola gola sul frontale. La fortunata collezione Craft vede nella nuova anta a telaio, disegnata sull’esempio delle pareti shoji giapponesi, una variazione sul tema geometrico che informa l’intera collezione, delineando ulteriori riquadrature.

Ricercato l’assortimento dei materiali per i lavabi, che spaziano dai toni neutri del cemento, fino alle texture cangianti delle pietre naturali e dei Laminam. Ma è la finitura Metal dei contenitori la vera protagonista di Craft 2.0, proposta in alternativa al Rovere (grigio chiaro, grigio scuro, termocotto, naturale e bianco) nelle varianti Acciaio, Ottone e Titanio. Ottenuta dall’applicazione a mano di vernici che contengono particolari polveri, questa finitura sa regalare degli effetti cromatici inaspettati, che rendono gli arredi del tutto simili ai metalli.

Molti dettagli arricchiscono con eleganza questa collezione, come ad esempio gli sgabelli e le scalette portasciugamano, gli accessori in lamiera per il top, pensati per agevolare l’uso di smartphone e tablet e le lampade a sospensione con rivestimento in Laminam.

Libera+_design Gian Vittorio Plazzogna

La collezione Libera 3D è stata perfezionata e ampliata diventando Libera+_design Gian Vittorio Plazzogna. Spicca la grande libertà compositiva che la contraddistingue, basata su moduli semplici e lineari, abbinabili in modo simmetrico o asimmetrico. I moduli che danno vita alle diverse composizioni sono racchiusi da una cornice perimetrale con bordo a 45°, che ne delinea il profilo con eleganza.

Si aggiungono nuovi contenitori a giorno, disponibili ora con una struttura di 10 mm di spessore o realizzati con tubo metallico di 15 mm, laccato nei colori di gamma, per creare piacevoli contrasti di pieni e di vuoti.

Due nuovi lavabi, adattabili alle diverse dimensioni delle composizioni, sono stati appositamente progettati per questa collezione: il primo è realizzato in finitura cemento ed è costituito da una semisfera saldata su un contenitore cavo che consente di vedere frontalmente il volume curvo del catino, creando un effetto molto scenografico, mentre il secondo prevede un bacino in Teknorit con bordo rialzato lateralmente e un vano di testa che funge da portaoggetti, una soluzione ideale per gli spazi più ristretti.

Un’ulteriore novità riguarda gli specchi, disponibili a filo, con strip led o con piccolo profilo in vista, da coordinare con le finiture della collezione. Gli originali specchi con taglio laterale inclinato di 45°, possono essere accostati per creare forme uniche, che rendono l’ambiente bagno più dinamico e divertente. Particolari, inoltre, i contenitori a specchio che permettono di ricavare nuovi spazi di contenimento.

Le finiture Metal Acciaio, Titanio e Ottone sono presenti anche per Libera+, accrescendo le possibilità di personalizzazione per i frontali, già disponibili in laccato lucidi o opachi, in sette finiture di HPL, quattro melamminiche e quattro in cemento. Per i frontali, una nuova presa a gola applicata direttamente sul contenitore si affianca all’apertura con meccanismo push-pull.

Pur puntando all’essenziale, Libera+ dedica grande attenzione ai dettagli: un esempio è il nuovo anello portasciugamano in acciaio, che si aggancia direttamente al mobile lavabo.

Per maggiori informazioni: www.novello.it

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here