ARCHITETTURE E DESIGN AL MAAM

 

Andrea Branzi firma la nuova donazione 2015.

Ca’ del Lago – Cerea (Verona), 12 giugno 2015

La Fondazione Aldo Morelato, promotrice di arte e cultura sia sul territorio che a livello internazionale, organizza per venerdì 12 giugno dalle ore 18:00 il Simposio 2015 presso Villa Dionisi a Cà del Lago, Cerea (VR).

Un appuntamento annuale atteso dal pubblico ma anche dagli stessi organizzatori e relatori come luogo di scambio, di reciproco dialogo, scambio di idee e continuo confronto. Una grande occasione dove cultura, approfondimento e voglia di conoscere corrono lunga la stessa via. Una giornata durante la quale l’architettura si rapporta alla quotidianità e si relaziona alle esigenze di oggi, seguendo l’evoluzione ineluttabile della società.

Il dibattito verterà infatti su un tema di grande attualità al centro del Concorso il Mobile Significante 2015: “I luoghi del Relax 2.0: oggetti d’arredo per il relax domestico”. Lo spazio domestico contrapposto a quello urbano, che porta con sé l’accumulazione esasperata di stress, rappresenta sempre più il luogo del riposo inteso come relax mentale e fisico, con tutte le relative pratiche e strumenti possibili.

Da tutto il mondo studenti, giovani e professionisti hanno aderito numerosi con proposte interessanti che proprio durante questo incontro verranno valutate dalla giuria, composta da personalità note del mondo dell’architettura: Silvana Annichiarico (Direttore del Triennale Design Museum), Ettore Mocchetti (progettista), Giovanni Levanti (Industrial Designer), Ugo La Pietra (progettista e teorico delle arti applicate, art director della Fondazione Aldo Morelato) e infine Giorgio Morelato (Presidente della Fondazione Aldo Morelato).

Dopo la grande affluenza di visitatori registrata negli ultimi anni la Fondazione Aldo Morelato ha deciso inoltre di “aprire le porte” al Museo, consentendo l’accesso gratuito per tutta la giornata. Un’opportunità da non perdere che consente di poter ammirare il tesoro storico ed unico delle opere custodite all’interno del MAAM, nelle incredibili sale affrescate della Villa.

A seguire la presentazione ufficiale della donazione 2015 che entrerà ufficialmente a far parte della collezione permanente del MAAM. Dopo Mario Botta, Adolfo Natalini e tantissimi altri illustri architetti quest’anno la Fondazione Aldo Morelato ha l’onore di ricevere un’opera firmata da Andrea Branzi*.

*Andrea Branzi, architetto e designer, nato a Firenze nel 1938, dove si è laureato nel 1966, vive e lavora a  Milano dal 1973. Dal 1964 al 1974 ha fatto parte del gruppo Archizoom Associati, primo gruppo di avanguardia noto in campo internazionale, i cui progetti sono oggi conservati  presso il Centro Studi e Archivio della  Comunicazione dell’Università di Parma;  la sua tesi di laurea e numerosi progetti sono conservati presso il Centro Georges Pompidou di Parigi. Co-fondatore di Domus Academy, prima scuola internazionale post-laurea di design. Autore di numerosi libri sulla storia e la teoria del design, ha curato numerose mostre di questo settore in Italia e all’estero. Nel 1987 ha ricevuto il Compasso d’Oro alla carriera. E’ Professore Ordinario e Presidente del Corso di Laurea alla Facoltà di Interni e Design al Politecnico di Milano.

Fondazione Aldo Morelato

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here