Tubi eleganti, Columbus, Knoll e Bauhaus

0
442
 

I tubi sono il fil rouge che lega Columbus, azienda italiana produttrice di tubi dal 1919, Knoll, azienda di design che crea arredi esclusivi, fondata a New York nel 1938 e il Bauhaus, la scuola di architettura e arte, nata 100 fa, che ha rivoluzionato la storia del design. Le tre realtà sono state artefici di bellissimi oggetti di arredo realizzati con tubi di metallo che dall’inizio del ‘900 continuano ad essere pezzi intramontabili ed elegantissimi. È per questo che al fuorisalone del mobile 2019, appena conclusosi a Milano, Knoll, nel suo showroom, celebrando i 100 anni del Bauhaus, ha ricordato nella storia di questo movimento anche la fabbrica di tubi italiana Columbus che attivamente ha partecipato a questa produzione.

Nel cluster dello show room di Knoll dedicato a Marcel Breuer, in occasione del fuorisalone 2019, da destra Demetrio Apolloni, presidente Knoll Europa, al centro Antonio Colombo, presidente della Columbus con una bici storica della Cinelli (azienda del gruppo) e Claudia Casolaro, events coordinator per il centenario di Columbus, seduta sulla mitica Wassily di Marcel Breuer nata dall’ispirazione del telaio di una bicicletta.
In alto il bellissimo marchio della Columbus, opera futurista.

Tubi perfetti al tatto e alla vista, con sezione ovale, schiacciata, scanalata per fare un’infinità di cose. Quando si entra nella fabbrica Columbus, a Settala (MI) si può apprezzare la bellezza e la perfezioni di questi manufatti di metallo lucido o satinato, tanto che un semplice sfrido, l’avanzo di lavorazione, ai miei occhi è sembrato qualcosa di prezioso con cui creare un ciondolo, un portachiavi o qualcos’altro. Il fondatore della Columbus, Angelo Colombo cominciò l’attività, nel 1919 appunto, realizzando tubi generici per poi indirizzare la produzione ai telai delle biciclette, agli idrovolanti, ai veicoli e infine anche ai mitici mobili di Marcel Breuer, importante esponente del Bauhaus, che disegnò l’impensabile per i tempi, era il 1925, oggi attualissima e desiderabile Wassily Chair, presente nelle case più belle come pezzo cult.

Knoll è molto legata ai tubi con i quali produce ancora oggi alcuni tra i pezzi più belli del Bauhaus, il movimento nato a Weimer il 1° aprile di 100 anni fa, fondato da Walter Gropius che in soli 13 anni di vita ha rivoluzionato la storia del design ed è diventato punto di riferimento del XX Secolo. Di qui sono usciti i primi mobili moderni, rivoluzionari per allora, con uno stile legato al razionalismo e al funzionalismo, progettati per essere realizzati dall’industria, con linee asciutte e innovative. Ecco alcune delle icone Bauhaus ancora prodotte da Knoll e apprezzate in tutto il mondo.

Sedia WASSILY di Marcel Breuer – 1922 è la prima sedia in tubolare del design, composta da un’unica barra metallica in tubolare ha rivoluzionato la storia del mobile moderno.
Sedia CESCA di Marcel Breuer – 1928, è una delle prime sedie “a sbalzo” (cioè priva di gambe posteriori) della storia del design.
Sedia BARCELONA, icona assoluta del design del XX secolo, questa sedia fu disegnata da Mies van der Rohe nel 1929 in occasione del progetto del Padiglione di Barcellona.
MR Chair, 1927, di Mies van der Rohe definito “colui che ha reso bella la sedia a sbalzo” come si può apprezzare da questo modello.

http://www.columbustubi.com/
http://www.knoll-int.com/

Autore: Nicla de Carolis

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here