Apple sceglie l’Italia…

0
671
 

Il Gruppo Profilati fa parte del team di aziende italiane scelte da Apple per il nuovo Campus2 a Cupertino in California

eku 2La californiana Apple, che produce iPhone ed iPad, ha scelto le aziende italiane per realizzare il suo nuovo avveniristico Campus2 a Cupertino in California. Infatti il team di aziende italiane costituito dal Gruppo Profilati (da oltre 35 anni leader europeo per l’estrusione e la lavorazione dell’alluminio) e da Estel (produttrice di soluzioni di arredamento e complementi d’arredo per casa e ufficio) è stato selezionato da Apple per una commessa del valore di 100 milioni di dollari in relazione alla fornitura di pareti divisorie da installare nel nuovissimo Campus2 di Cupertino, in California (USA).

In particolare, il Gruppo Profilati SpA sta ultimando in queste settimane la realizzazione di una commessa di oltre 300 tonnellate di estruso grezzo in lega d’alluminio, che verrà utilizzato dalla Estel di Thiene (VI) per le pareti attrezzate e le attrezzature d’arredo all’interno del nuovo Campus2 Apple a Cupertino.

1
Marco Galliani

I progettisti della Apple si sono interfacciati con progettisti e tecnici italiani, ed hanno studiato l’industrializzazione di un’idea di prodotto e di ogni singolo dettaglio dello stesso.«Apple ha scelto le aziende italiane – commenta Marco Galliani AD del Gruppo Profilati – perché grazie alla nostra tecnologia e creatività, siamo riusciti a tradurre in prodotto una complessità progettuale veramente molto elevata, per le soluzioni estetiche e funzionali che abbiamo proposto, e che hanno soddisfatto pienamente le loro esigenze».

Pareti “spaziali” rifinite come gli iPhone

In collaborazione con la Apple è stata messo a punto e realizzata sui profili estrusi in lega d’alluminio la stessa finitura delle apparecchiature prodotte da Apple (iPhone, iPod, MacBook, ecc.). Per far fronte alle maniacali richieste del committente, Profilati SpA ha fornito oltre 50 sagome diverse di profili, tra le quali ci sono elementi di struttura, elementi di rifinitura (ad alto standard estetico) e apparati di movimentazione (guide, ecc.). La fase di studio della commessa è iniziata verso la fine del 2014, con la realizzazione delle prime matrici all’inizio del 2015. Attualmente la commessa è stata evasa per circa i 2/3.

Il nuovo Apple Campus 2, che diventerà la nuova sede della società americana, sarà una sorta di “astronave“: avrà la forma di un grande anello con una circonferenza di un chilometro e mezzo e sarà pronto presumibilmente verso la fine del 2016, quando termineranno i lavori di realizzazione attualmente in corso. Apple ha investito somme da capogiro per la sua nuova “casa”: cinque miliardi di dollari per il progetto nel complesso, dei quali oltre 161 milioni saranno utilizzati per la costruzione di un auditorium da 11.000 metri quadri; e 74 milioni per un futuristico centro fitness da 9.300 metri quadri, a disposizione dei 13.000 dipendenti cui il colosso darà lavoro. Gruppo Profilati

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here