Bagno con vasca, quale scegliere

0
3489
Scegliere la vasca da bagno
Scegliere la vasca da bagno
 

Chi non ricorda Julia Roberts in Pretty Woman, nella vasca idromassaggio che avvolge Richard Gere con un chilometro di gambe, e poi da sola che armeggia impacciata col telecomando, oppure Mena Suvari in American Beauty, in una vasca piena di petali di rose…

Le scene provocanti di molti film sono girate più frequentemente in un bagno con vasca piuttosto che sotto una doccia, situazione preferita, al contrario, per thriller e scene intrise di suspense.

Chi ha passato la quarantina forse assiste compiaciuto al ritorno in auge della vasca da bagno, memore dei primi contatti con l’acqua e di quel contenitore dove tutti abbiamo cercato invano di annegare paperelle di gomma o altri giocattoli: l’unico sanitario in grado di regalare
sensazioni di autentico piacere.

Protagonista nel bagno ma, nell’arredamento moderno ed esclusivo, anche nella camera da letto; molti modelli di vasca sono concepiti per troneggiare al centro dei locali, talmente spaziose ed accattivanti da meritare di essere ammirate, tendenzialmente bianchissime ed estremamente mutevoli nella forma, nude come chi si appresta ad utilizzarle. In queste situazioni, purtroppo non alla portata di tutti, si tende anche a rialzarle dall’ambiente, incassandole in una costruzione che ne lascia sporgere soltanto i bordi: alla vasca si sale, per poi scendere immergendosi letteralmente come in un rituale purificatore.

Le vasche da bagno tradizionali sono per lo più rivestite in vetroresina, per renderle più leggere, o trattate con un rivestimento vetroso per renderle più resistenti all’aggressione dell’acqua. Tra le molte soluzioni possibili per un bagno con vasca, quando si tratta di addossarla ad una parete, è interessante la forma a quarto di cerchio, che permette una soluzione angolare. Anche in questo caso, tuttavia, si può evitare di collocarla ai margini della stanza, realizzando un divisorio ad angolo che la separa dal resto dell’ambiente e nel quale possono essere nascosti gli impianti.

Concorrono all’impatto scenografico ed al comfort i gruppi miscelatori di moderna concezione, da incasso a parete o nel corpo del sanitario, anche per installazione a terra; sofisticata l’ergonomia degli elementi che li compongono, manovrabilità e qualità dei materiali, fino alla regolazione elettronica della temperatura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here