In un’abitazione i muri a contatto con il terreno possono essere interessati da una continua umidità di risalita al loro interno, che causa diversi danni

Per fronteggiare l’umidità di risalita bisogna intervenire e risanare le pareti scegliendo il metodo giusto, evitando di mascherare semplicemente il fenomeno.

La naturale umidità contenuta nel terreno viene a contatto con le fondazioni delle abitazioni, solette, basi dei muri perimetrali e varie altre strutture interrate delle abitazioni. Può trattarsi di acque meteoriche, di falde ad alto livello, vicinanza di corsi d’acqua, perdite da tubazioni ecc.

A causa della struttura e composizione delle opere murarie si innesca ben presto il fenomeno di risalita di umidità lungo le pareti. Questa risalita (dovuta al fenomeno di capillarità) può essere variamente estesa e importante in dipendenza di alcuni fattori:

  1. quantità di acqua presente nel terreno e sua composizione (con maggiore o minore quantità di sali disciolti che comportano una più facile risalita dell’umidità nelle pareti)
  2. tipologia delle opere murarie e loro stato di conservazione (porosità, compattezza ecc)
  3. assenza di barriere fisiche, chimiche o di altro genere.
  4. tasso di areazione degli ambienti
  5. maggiore o minore esposizione delle pareti al sole e al vento

Quali sono le pareti interessate dall’umidità di risalita?

Di solito le pareti maggiormente interessate sono quelle perimetrali, ma non è affatto raro trovare umidità di risalita anche in muri interni

L’umidità, risalendo le pareti, viene a contatto con l’aria interna ed esterna dell’ambiente, e a poco a poco, evapora, lasciando asciutta la rimanente parte di parete.

Quindi, in funzione della temperatura dell’aria, del suo carico di umidità, del tipo di struttura muraria e di altre condizioni locali, essa può risalire di poco o di molto: nel caso migliore vengono interessati pochi centimetri di parete, nei casi più gravi si può arrivare anche a oltre 1 metro d’altezza.

Le pareti più esposte al soleggiamento o alla ventilazione, perdono più facilmente umidità.

Come si manifesta l’umidità di risalita

Il segno più evidente della presenza di umidità di risalita nelle pareti è una traccia scura più o meno irregolare che può anche formare una specie di arco nella parete interessata.

Questa traccia rimane ben visibile anche durante il periodo estivo, nonostante il diminuire dell’umidità ambientale. In molti casi si formano, lungo la macchia umida, delle efflorescenze costituite da sali minerali che fuoriescono dalla parete mescolati particelle di intonaco e pittura.

Spesso sono anche presenti colonie fungine e muffa che formano visibilissime macchie nere discontinue. Le idropitture appaiono scrostate, parti di intonaco si distaccano con facilità.

La parete è più o meno umida e spesso lo si può rilevare anche solo passandovi sopra la mano. Negli ambienti meno areati ristagna un odore più o meno pronunciato di marcio e muffa.

Quali danni provoca l’umidità di risalita

  • Il danno principale lo subiscono le pareti in quanto l’umidità di risalita, ne causa un rapido ammaloramento soprattutto per quanto riguarda gli intonaci, che si staccano e si sgretolano, così come le pitture di finitura.
  • I leganti tra i mattoni o altri elementi si indeboliscono e perdono parte della loro capacità di coesione.
  • Le cassette murate degli impianti elettrici possono essere gravemente danneggiate, così come le connessioni elettriche dei cavi.
  • Le tappezzerie marciscono e si staccano, i rivestimenti in perline o pannelli si degradano e marciscono rapidamente. I mobili accostati alle pareti si danneggiano.
  • Gli ambienti risultano nettamente più umidi e l’aria risulta meno salubre per la maggior facilità di sviluppo di batteri.
  • L’isolamento termico di un ambiente con muri interessati da umidità di risalita diminuisce parecchio in quanto la trasmittanza termica di una parete umida è molto maggiore di quella di una parete asciutta.
  • Ne consegue anche un maggior dispendio di energia termica per riscaldare ambienti con pareti interessati dall’umidità di risalita.

Umidità di risalita rimedi e soluzioni

Negli anni sono stati studiate diverse tipologie di intervento per contrastare e, se possibile, eliminare l’umidità di risalita per cui oggi sono disponibili numerosi metodi di intervento.

Per non incorrere in delusioni anche costose conviene:

  1. Prima di scegliere qual è la metodica che si intende seguire è sempre necessario far analizzare la situazione da un esperto qualificato in quanto, a seconda delle situazioni specifiche, può essere più indicato adottare una tecnica piuttosto che un’altra, o combinarne più d’una per ottenere un risultato ottimale.
  2. Queste analisi si svolgono principalmente con apparecchiature specifiche come l’igrometro di superficie, la termocamera a infrarossi, la termobilancia. Vengono prelevati campioni di parete per verificarne il contenuto di sali e la loro tipologia.
  3. Sono presenti sul mercato realtà che offrono soluzioni “definitive”, “innovative” ecc. Si consiglia di pretendere sempre un’ampia e verificabile documentazione, fare prove su un’estensione limitata, esigere analisi e controlli successivi, avere adeguate garanzie ecc.

Taglio con barriera fisica

La parete viene letteralmente tagliata in orizzontale con particolari seghe diamantate e nello spazio creato dal taglio viene inserito un elemento di separazione (lastre di resina, acciaio inox ecc).

Questo sistema è definitivo perché blocca qualsiasi risalita di umidità.

Per contro si tratta di un sistema estremamente invasivo, che, in diverse situazioni, è controindicato in quanto può interferire con la stabilità delle pareti e dell’edificio, con l’impiantistica e contrastare con eventuali norme antisismiche.

Creazione di una barriera chimica

La parete viene forata in più punti lungo una linea vicino alla base. Attraverso questi fori viene iniettato un composto di resine liquide che si infiltrano nella muratura e polimerizzano creando una barriera alla risalita dell’umidità. (Leggi l’articolo su come risolvere l’umidità fai da te). Si tratta di un sistema non particolarmente invasivo, ma l’intervento è piuttosto dilatato nel tempo e con esito diverso in funzione della tipologia della parete.

Creazione di intercapedini-vespai

È uno dei sistemi più tradizionali. Si tratta di scavare un fosso abbastanza profondo intorno all’abitazione e creare una nuova parete in modo da distanziare il terreno dalla muratura perimetrale.

La riduzione dell’umidità c’è, ma non è molto rilevante a meno che lo scavo non sia molto profondo (cosa che può creare problemi di stabilità della costruzione.)

Per dare buoni risultati l’intercapedine deve essere molto ben ventilata.

Sistemi elettro-osmotici ed elettromagnetici

Vengono proposte da varie ditte specializzate, soluzioni di tipo elettromagnetico, che interferirebbero più o meno efficacemente con la risalita dell’umidità.

Tra queste:

  • Sistemi di elettroosmosi per creare un campo elettrico che si oppone alla risalita dell’umidità
  •  Macchine a microonde per riscaldare le molecole d’acqua e farle evaporare rapidamente
  • Sistemi combinati con varie tecnologie.

Applicazione di intonaci macroporosi

L’applicazione di particolari intonaci macroporosi sulle pareti, è finalizzato a facilitare l’evaporazione dell’umidità di risalita. Non risolve il problema, ma ne riduce gli effetti.

Umidità di risalita prezzi di intervento

Il costo di interventi antiumidità di risalita è estremamente variabile in funzione del tipo di parete, della gravità del problema e della tipologia di intervento da effettuare.

È necessaria una valutazione approfondita della situazione, in base alla quale si può richiedere un preventivo mirato.

Interventi palliativi

Molto spesso vengono adottati dal privato interventi che, invece di contrastare direttamente l’umidità di risalita, tendono a mascherarne o alleviarne le conseguenze. Tra questi:

  • Rivestimento di pareti con contropareti isolanti di vario tipo, anche distanziate dalla parete umida
  • Utilizzo di essiccatori ambientali
  • Utilizzo di pitture e intonaci isolanti.

Si tratta di interventi poco costosi che si possono effettuare con metodiche fai da te, ma non risolvono il problema. Al contrario, in molte situazioni favoriscono una maggiore risalita dell’umidità.

Aziende specializzate in interventi antiumidità di risalita

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here