Indice dei contenuti

 

Ristrutturare una casa di campagna significa intervenire sulla struttura originale mantenendo gli elementi storici, ma adeguandosi alle esigenze abitative attuali

Ristrutturare casa di campagna: progetto di David Price Design

La proprietà si trova in Provenza, circondata da 15 ettari di giardini e terreni agricoli che fanno capo a una casa colonica; 75 anni fa, il nonno degli attuali proprietari aveva cercato di trasformarla in una residenza padronale con l’installazione di imponenti caminetti, bifore, modanature esterne in pietra e altre modifiche o integrazioni prive di una qualsivoglia logica.

ristrutturare un casale

L’obiettivo della ristrutturazione era quello di restituire all’abitazione uno schema più consono a una famiglia che ama condividere i propri spazi con parenti e amici, oltre a essere la sede dell’annuale congresso dei profumieri; far convivere perciò i ricordi storici di quando qui si raccoglieva e distillava la lavanda con le funzionalità necessarie ai giorni nostri, rimanendo tuttavia fedeli alla tradizione architettonica dei casolari di campagna.

casolari di campagna

Le aperture ad arco, le travature dei soffitti, le tavelle di cotto, e molti particolari architettonici, insieme a mobili antichi restaurati e riadattati per nuovi utilizzi, così come altri ricordi di famiglia, si intercalano a soluzioni contemporanee dando vita a spazi eclettici che si esprimono ancor più decisamente nelle camere da letto e nei bagni, con soluzioni cromatiche e geometriche inconsuete.

ristrutturare casa di campagna

Ristrutturare una casa di campagna e ottenere una compenetrazione fluida tra passato e presente non è per nulla scontato: serve uno studio molto profondo per evitare di sconfinare nel banale o in accozzaglie di oggetti prive di connessioni, creando, all’occorrenza, legami attraverso forme e tonalità che si rincorrano e affiorino sporadicamente nei dettagli per tessere un’unica trama. Questa dovrebbe essere la finalità e l’essenza alla base delle case di campagna ristrutturate.

Ristrutturare casa di campagna – Il piano terra

La distribuzione degli ambienti era disgiunta, una sorta di labirinto che costringeva a effettuare troppe deviazioni per percorrere l’intero sviluppo del piano terra.

piano terra

Con la ristrutturazione è possibile muoversi più liberamente tra zona pranzo, sala conversazione, zona TV, area relax, fino all’ampia scala attraverso la quale si raggiungono le camere da letto situate al livello superiore.

La cucina

Per configurare la cucina (collocata in una nuova estensione della casa) è stato realizzato un ampliamento a lato dell’ingresso, in modo che risultasse meglio illuminata. Tutti i serramenti esterni della casa sono stati sostituiti e sono in legno di rovere massello.

ristrutturare cucina

Ristrutturare casa di campagna – Pavimenti e rivestimenti

Il pavimento della cucina è in piastrelle che formano disegni geometrici ripetitivi, scelte in tonalità rosso, bianco e grigio per realizzare un collegamento cromatico con quelle utilizzate nell’ingresso e nella zona pranzo.

piastrelle cucina

Le piastrelle che fungono da paraschizzi dietro il piano cottura e che si ritrovano, 
in altre tonalità in alcuni rivestimenti dei bagni, sono la riproduzione di un prodotto di origine marocchina, lo Zellige, derivante dall’arabo al zulaicha che significa “piccola pietra levigata”.

Prendono vita dalla lavorazione dell’argilla grezza, alla quale viene aggiunta acqua per poi essere modellata a mano, lasciata asciugare all’aria e poi cotta in forno; successivamente, l’apposizione di uno strato di smalto vetroso genera le differenti tonalità caratterizzate da trasparenze, opacità ed effetti perlati.

ristrutturare casa di campagna

La superficie irregolare e gli effetti rendono ogni mattonella un pezzo unico e non riproducibile in forma identica.

Le origini dello Zellige

La tecnica si sviluppa in Marocco alla fine del primo millennio, con lo scopo 
di imitare i mosaici romani: venivano prodotte piastrelle sottilissime, di diversi 
colori, che poi venivano tagliate manualmente in pezzi più piccoli da utilizzare per comporre soggetti geometrici multicolori.

Queste composizioni si realizzano ancora oggi, collocando i frammenti su un piano con il lato nobile rivolto in basso, quasi senza fughe, seguendo uno schema di riferimento; si lega il tutto con una malta armata e, quando è asciutta, si capovolge la piastrella pronta per essere installata. Tale tecnica è perfetta per ristrutturare un casale.

Tavelle di cotto artigianale

La posa può essere effettuata a colla su massetto stabilizzato o a fresco, contestualmente alla posa del massetto. La stuccatura delle fughe è particolarmente delicata, in quanto il cotto è molto poroso e soggetto a sporcarsi; una delle tecniche consiste nel bagnare fino a saturazione la superficie la sera prima, in modo che le mattonelle non siano più in grado di assorbire, ma dopo la stuccatura servono 2-3 settimane di asciugatura prima del trattamento finale.

pavimento in cotto

In molti casi, perciò, si preferisce ricorrere a prodotti a solvente da applicare prima della fugatura per inibire l’assorbimento. Il trattamento consiste poi in un lavaggio acido per eliminare le tracce di cemento e aprire i pori, in modo da facilitare l’assorbimento di prodotti protettivi impregnanti idro-oleo repellenti; si rifinisce poi con cere neutre o coloranti che conferiscono, a seconda delle scelte, aspetto lucido, opaco o satinato.

Ristrutturare casa di campagna – Camere da letto

Nel ristrutturare questa casa di campagna casa si è affrontata la riconfigurazione di ben sei camere da letto, una a piano terra e cinque al primo piano; ogni camera dispone di bagno privato e si differenzia nettamente dalle altre, nonostante tutte risultino accomunate da una logica arredativa.

I colori delle pareti dietro i letti sono le note distintive più evidenti: si passa da tonalità morbide a tinte accese, tutte comunque ispirate alla natura, in grado di offrire esperienze sensoriali differenti. 

Le testiere dei letti, realizzate in legno, sono tutte dipinte di bianco per risaltare sulle pareti di fondo e rimanere coerenti con l’impostazione stilistica mediterranea, ma ciascuna ha una forma diversa. 

Per completare l’arredamento delle camere è stata scelta infine una miscela di complementi nuovi, vintage e su misura.

testiera letto

La camera da letto a piano terra si differenzia dalle altre per la parete di fondo in pietra che incorpora una nicchia ad arco; i toni predominanti sono il giallo pallido e il blu. 

La testiera spigolosa si intona alla matericità della parete, mentre quella con profilo arrotondato si accompagna al morbido verde oliva della parete della camera situata nella zona più remota della casa che denota uno stile più femminile. La camera più grande è caratterizzata da un blu profondo, abbinato al verde e al turchese dei complementi tessili.

Pitture murali che arredano, purificano l’aria e resistono alle macchie

Quando si tratta di scegliere il colore delle pareti si ha a disposizione una gamma di tonalità praticamente infinita: ogni tinta riportata sulla mazzetta colori può essere riprodotta fedelmente con il tintometro, anche a distanza di tempo. 

Ma con un colorimetro si può fare anche di più: è uno strumento sensibile alla luce che permette di “leggere” il colore di una superficie che già si possiede e fornire indicazioni esatte per riprodurlo identico. 

ristrutturare casa di campagna

Tuttavia, non è escluso che dopo l’applicazione la tonalità risulti un poco differente dall’originale, in quanto il risultato può dipendere dal tipo di supporto su cui viene steso, dal suo colore di fondo e dall’assorbimento.

Va anche detto che il colore si sceglie di solito osservando le tessere di una mazzetta che misurano circa 3×2 cm e non è come vedere il risultato su un’intera parete: sarebbe meglio realizzare un campione di almeno 1×1 metri e sovrapporlo alla parete da tinteggiare, esponendolo alla reale situazione di luce naturale o artificiale per valutarne l’effettivo impatto.  

Per un’aria pura in casa 

Per ristrutturare casa di campagna è meglio scegliere idropitture naturali, non semplicemente “ecologiche”, a basso o nullo contenuto di composti organici volatili (VOC), soprattutto per le camere da letto. Alcune idropitture sono fotocatalitiche, ossia contengono sostanze che, per effetto della luce, purificano l’aria da batteri e agenti inquinanti che possono anche essere presenti negli arredi, contribuendo a mantenere pulita l’aria degli ambienti interni con un’azione continua nel tempo, simile alla sintesi clorofilliana svolta dalle piante.  

Le pitture antimacchia

Sono pitture lavabili, pertanto utilizzabili in ambienti dove non è richiesta una forte traspirabilità, nel dubbio evitando l’applicazione su pareti perimetrali: contengono additivi che impediscono allo sporco di penetrare nel film di pittura, facilitando la rimozione delle macchie più comuni, comprese quelle di molte sostanze oleose.

Quale e quanto colore

Se si ricorre a colori abbastanza decisi o a tonalità particolari è consigliabile limitarsi a tinteggiare una sola parete, evitando quelle che racchiudono le finestre in quanto il contrasto con la luce in entrata risulterebbe fastidioso.

case di campagna ristrutturate

I colori hanno effetti diversi sulla nostra psiche, come insegna la cromoterapia, perciò possono influenzare gli stati d’animo: tuttavia, differenti tonalità di uno stesso colore possono suscitare sensazioni quasi contrapposte. Per esempio, il giallo acceso è eccitante e dona gioia, ma le tonalità più morbide stimolano il riposo; il rosso è fondamentalmente eccitante e può favorire l’aggressività, ma in una tonalità più spenta (nella pagina seguente) stimola la passione e favorisce l’ottimismo.

La camera dei bambini

Molto luminosa, con il soffitto ad arco, si presenta con tre letti separabili disposti in linea; la pavimentazione originale in tonalità tendente al giallo ha influenzato le scelte dei colori, dal verde oliva più marcato per la parete di fondo ai complementi che richiamano queste due tinte e riportano sogetti floreali con note accese rosse.

rustici ristrutturati

L’altra camera blu

Rispetto alla camera più grande, il colore scelto ha una tonalità tendente al petrolio e un sottotema geometrico più nitido: il profilo superiore è delineato da due segmenti che formano un angolo decentrato, richiamando quello del soffitto, mentre le linee verticali al centro dei cuscini, racchiuse tra larghe bande rosse, si intonano agli steli delle lampade.

camera da letto

Ispirazione orientale

Il rosso tendente al ruggine di questa camera suggerisce nuovamente rimembranze marocchine, perciò la testiera è stata concepita con una sagoma leggermente orientale, unica elaborazione in un ambiente che è stato voluto più lineare: soffitto piano, lampade con forme morbide, toni azzurri che coincidono con uno stile mediterraneo.

ristrutturazione casa di campagna

Spunti per testiere originali

Pur avendo tutte una forma diversa, le testiere non sono legate soltanto dal colore bianco, ma anche dal motivo a losanga che si presenta sottoforma di piccole finestrature variabili per numero e dimensione.

I bagni

Per ristrutturare una casa di campagna e mantenere uno stile rustico è bene prestare attenzione al design delle stanze da bagno.

Lavabi d’appoggio

Per supportare i lavabi nei bagni di alcune camere sono stati utilizzati vecchi arredi di famiglia come tavoli e consolle, nei quali sono stati praticati i fori per il tubo di scarico e per la rubinetteria; quando i cassetti interferivano con l’ingombro del sifone, per consentirne l’apertura, è stato necessario ridurne la profondità o sagomarli attorno a esso.

ristrutturare casa di campagna

Le tonalità che caratterizzano le camere da letto vengono riproposte in ogni singolo bagno per sottolinearne l’unicità, stabilendo un colore primario e richiamando in alcuni dettagli, come bicchieri, portasapone, sgabelli, le forme e i colori già stabiliti per contraddistinguere i singoli ambienti.

La vasca da bagno

Nel bagno abbinato alla camera da letto blu la vasca è delimitata da un rivestimento in piastrelle Zellige, caratterizzato dalle stonalizzazioni cangianti tipiche di ogni singola piastrella.

vasca da bagno

Lavabi da incasso sottopiano e semi incasso

Sul piano di uno dei mobili, più basso degli altri, il lavabo è stato posto semi incassato, ovvero con il bordo perimetrale in appoggio, andando poi a incassarlo completamente con la sovrapposizione di un secondo piano fatto realizzare appositamente allo scopo di raggiungere un’altezza ottimale.

lavabo

Per il bagno della camera color petrolio, pur avendo realizzato un nuovo piano analogo delimitato da alzatine, il lavabo è stato posto semi incassato.

ristrutturare casa di campagna

Ristrutturazione casa di campagna Progetto:

David Price Design, 21 Avenue de Tournamy, 06250 Mougins, Francia – www.davidpricedesign.com

Fotografie:

Hervé Hôte

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here