Come scegliere il climatizzatore migliore per le proprie necessità

0
1705
climatizzatore
 

Per effettuare il corretto acquisto di un climatizzatore è opportuno conoscerne a fondo le caratteristiche tecniche e d’uso

Una delle soluzioni più efficaci nella lotta contro la calura estiva è senza dubbio l’installazione di climatizzatore, risorsa fondamentale sia per le persone anziane e per chi lamenta qualche problema di salute o di respirazione, che per coloro che lavorano e necessitano di condizioni climatiche ideali.

Non è tutto, perché durante la stagione invernale è possibile anche impiegare il condizionatore per riscaldare l’ambiente. In commercio sono presenti migliaia di modelli differenti, commercializzati da numerosi brand, che fabbricano prodotti dalle caratteristiche e dai prezzi molto differenti.

Prima di procedere con l’acquisto è bene conoscere alcuni elementi che possono influire sulla propria scelta. È importante anche ricordare che questi elettrodomestici hanno il potere di condizionare particolarmente i costi della bolletta elettrica, pertanto sarà opportuno sceglierne uno della classe energetica migliore e soprattutto adeguato alle dimensioni dell’ambiente nel quale dovrà essere installato.

L’assenza di un’unità esterna diventa una peculiarità irrinunciabile per edifici situati in centri storici o ai piani alti, dove l’installazione potrebbe non essere permessa per motivi estetici; in ogni caso, i costi per il montaggio sono decisamente inferiori.

Come scegliere la potenza dei condizionatori: il numero di BTU

Una delle caratteristiche principali da considerare quando si intende acquistare un elettrodomestico di questo genere è il numero di BTU (acronimo di British Thermal Unit), che indica la potenza richiesta (ovvero l’energia elettrica consumata) per riscaldare o raffreddare un ambiente.

Il numero dei BTU cresce in relazione alla superficie dell’ambiente, quindi equivale alla capacità di raffreddamento o riscaldamento del climatizzatore. Ad esempio, un climatizzatore dotato di un numero basso di BTU non sarà in grado di raffreddare a dovere una stanza di molti metri quadri.

Mediamente, per climatizzare ciascun metro quadrato di spazio sono necessari 300 BTU, sebbene nel computo generale siano molto importanti anche altri fattori, quali la posizione geografica in cui sorge l’abitazione, la sua esposizione, l’isolamento fornito dalle pareti con l’ambiente esterno, il numero delle persone che vivono in casa, la presenza di ulteriori congegni elettrici o elettrodomestici che producono calore e surriscaldano l’ambiente.

Parlando di consumi, 1000 BTU all’ora equivalgono a circa 293 Watt.

Cos’è un inverter?

I modelli più semplici ed attempati lavorano costantemente al massimo della potenza e sono detti on/off, perché permettono soltanto l’accensione e lo spegnimento del congegno.

I climatizzatori più recenti, invece, sono quasi tutti dotati di inverter, una tecnologia in grado di ottimizzare i consumi, in quanto permette di modulare la forza erogata in relazione alla temperatura esterna. Ne consegue un risparmio di energia elettrica più evidente, soprattutto a partire dal momento nel quale viene raggiunta la temperatura selezionata.

Meglio un climatizzatore mobile, fisso o monoblocco?

Esistono modelli di climatizzatore fissi completi o privi di unità esterna, modelli mobili e modelli monoblocco.

Fisso con unità esterna

Il modello fisso dotato di unità esterna è più silenzioso rispetto agli altri, poiché il motore è collocato nella parte esterna dell’abitazione.

Fisso senza unità esterna

Il modello fisso senza unità esterna, invece, monta tutti i componenti fondamentali all’interno del climatizzatore ed è collegato con l’esterno da uno o due tubicini. Per ovvi motivi, questo modello risulta un po’ più rumoroso rispetto agli altri disponibili sul mercato, poiché il motore è situato al suo interno.

Mobile

Il modello mobile presenta il grande vantaggio di non aver bisogno di alcuna installazione, ma va soltanto collegato ad una presa di corrente. Questo tipo di climatizzatore è più economico, ma presenta una resa nettamente inferiore a parità di consumi.

Smart Wi-fi

Esiste anche un’altra classe di climatizzatori, ovvero quelli definiti Smart Wi-fi. Questi dispositivi presentano la preziosa peculiarità di poter essere gestiti ed attivati anche da remoto, tramite un tablet o uno smartphone su cui è stata installata l’app associata e realizzata dal brand che commercializza il climatizzatore.

Si tratta di una comodità senza paragoni, perfetta per tutti coloro che sapendo di tornare a casa ad una certa ora, attivano il proprio condizionatore allo scopo di trovare un ambiente già ben riscaldato o raffreddato, a seconda della stagione.

Anche che non si vedono…

Alasplit risolve le esigenze estetiche: si tratta di un dispositivo automatizzato per incassare a scomparsa le unità interne di climatizzatori split da parete.

Non solo l’apparecchio, ma anche le griglie scompaiono, grazie ad Alabox, la nicchia di contenimento, ed Alapanel, il frontale automatizzato di copertura. Si predispone la nicchia di contenimento del climatizzatore in un vano a parete o a soffitto, si inserisce Alabox e si installa il climatizzatore (Linea Family); Alapanel si fissa con viti. Mitsubishi

I parametri di riscaldamento (SCOP) e raffreddamento (SEER)

Senza dilungarci in noiose definizioni, poniamo un semplicissimo esempio che può rendere meglio l’idea di cosa siano questi due parametri. Se si acquista un climatizzatore con un valore SCOP o SEER pari a 4, vorrà dire che il congegno assorbirà 1 kW di corrente elettrica e genererà 4 kW termici.

Classe Energetica

La classe energetica è un altro parametro di fondamentale importanza. Le classi energetiche sono sette, ovvero D, C, B, A, A+, A++ e A+++.

I migliori climatizzatori presenti in commercio

I migliori dispositivi presenti sul mercato sono stati valutati in base ai consumi, alla potenza erogata, alla rumorosità in decibel rilevata durante i test, agli indici di raffreddamento e di riscaldamento. Le marche attive in questo settore di mercato sono davvero tante ed ognuna di queste mette a disposizione elettrodomestici di grande valore.

Gli addetti ai lavori in genere sconsigliano l’acquisto di climatizzatori prodotti da case poco conosciute, perché sebbene venduti a prezzi molto vantaggiosi, spesso danno vita a problemi di varia natura, presentando molte spese in fatto di assistenza.

Le aziende leader del settore sono Daikin, che probabilmente è il brand più affidabile e gettonato oltre che in possesso di una grande esperienza, e marche come Samsung, Mitsubishi e Hisense.

I modelli Daikin sono compresi fra gli 800 e i 2.200 euro. Climatizzatori dalle linee semplici, perfetti per ogni genere di arredamento, ma poco rumorosi, estremamente validi, dotati di inverter ed appartenenti alla classe energetica A+++, sono disponibili a cifre molto allettanti, che partono da 799 euro, come nel caso del modello Daikin 9000 BTU FTXM25 INVERTER A+++.

Se Daikin offre una varietà di climatizzatori dotati di ogni genere di particolarità, Mitsubishi non è da meno e mette a disposizione elettrodomestici di grande valore e spesso caratterizzati da un design sobrio, in grado di soddisfare le esigenze di stile di ciascun proprietario di casa. Mitsubishi propone modelli di classe energetica A+ a partire da 470 euro. Fra i condizionatori di punta realizzati dal brand giapponese figura Mitsubishi MSZ-FH35VE Inverter A+++ 12000 BTU, disponibile a 1.630 euro.

Samsung è una delle aziende che meglio di ogni altra riesce ad elaborare linee moderne ed innovative. I climatizzatori proposti dalla casa coreana sono caratterizzati da un design accattivante e variano da un minimo di 540 euro ad un massimo di 1.113 euro

Climatizzatori efficienti

Una spia segnala il funzionamento dei filtri, rivestiti di ioni d’argento; il sistema MPI (Micro Plasma Ion) purifica l’aria, funzione Good Sleep per un sonno sereno e Smart Saver per un fresco risparmio. Samsung

Reflexo ha l’unità interna di ABS verniciato con PU bicomponente con effetto argento e rivestito di laminato metallico; silenzioso ed economico, in stand-by l’unità consuma solo 1 W. Raffrescamento, riscaldamento, deumidificazione e ventilazione. Argo Clima

Art Cool nella versione Mirror, proposto nella variante a specchio o alluminio satinato. I climatizzatori LG sono equipaggiati con sistema di depurazione Neo Plasma con ben 5 livelli di filtrazione. LG Electronics

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here