Ristrutturazione del tetto del centro parrocchiale

0
300
isotec brianza plastica
 

La ristrutturazione della copertura del patronato di Mandria, ad opera di Brianza Plastica, regala un nuovo aspetto al centro parrocchiale

Immersa nel verde della località di Mandria, nel comune di Padova, fra giardini e campi da gioco per i ragazzi, il complesso della parrocchia della natività della Beata Vergine Maria alla Mandria accoglie, oltre alla chiesa, molteplici spazi recentemente recuperati e adibiti ad ospitare le diverse attività parrocchiali, aggregative e di servizio per la comunità.
Il complesso storico limitrofo alla chiesa, edificato a fine Ottocento per uso agricolo e recentemente entrato nella disponibilità della parrocchia, è costituito da due corpi di fabbrica contigui, di cui il più grande è arricchito su un lato da un pregevole loggiato, che delimita il cortile alberato.

L’ala del complesso più vicino alla chiesa, fino a quel momento inutilizzata, necessitava di un sostanziale intervento di rifacimento del tetto, che versava in stato di grave ammaloramento e risultava del tutto priva di isolamento.
L’intervento di ristrutturazione della copertura ha preso le mosse da un’attenta analisi strutturale degli antichi solai lignei dalla conformazione a capriate, che ha portato, in fase realizzativa, alla sostituzione di alcune travi e alla rimozione e bonifica dello strato di copertura esistente.

PATRONATO_MANDRIAUna delle esigenze tecniche che ha guidato i progettisti nella scelta della nuova stratigrafia, era quella di realizzare un efficace pacchetto coibente, portante e impermeabilizzante di limitato spessore per minimizzare, se non annullare, l’impatto visivo dell’intervento, in modo da mantenere la fedeltà architettonica dell’insieme. Il sistema termoisolante ventilato ISOTEC di Brianza Plastica ha dato una risposta più che convincente: grazie alle eccellenti proprietà coibenti del poliuretano espanso rigido di cui è costituito il pannello (con un valore di conduttività termica dichiarata di 0,022 W/mK), è stato possibile realizzare un isolamento altamente prestazionale e rispondente alle prescrizioni normative con uno spessore dell’isolante molto contenuto.
PATRONATO_MANDRIAIn più, per ottenere un’ulteriore sicurezza sulle performance di seconda impermeabilizzazione offerte dal rivestimento in alluminio goffrato del sistema, è stata scelta la tipologia di pannello ISOTEC XL Plus, caratterizzata da una guarnizione in PVC, preapplicata sotto al correntino metallico, che incrementa la resistenza alle eventuali infiltrazioni accidentali dovute a rotture del manto di copertura. Il profilo XL del correntino in acciaio, integrato nel pannello, presenta un’esclusiva asolatura in grado di assicurare una ventilazione di 200 cm2/m di gronda, oltre a costituire un pratico e funzionale elemento di appoggio per i coppi.

PATRONATO_MANDRIAIn questa realizzazione, i coppi esistenti sono stati rimossi recuperando quelli in buono stato, che sono stati poi riutilizzati per lo strato superiore che definisce l’estetica del nuovo tetto, rispettoso dell’aspetto storico dell’edificio, mentre per i coppi di canale sono stati usati elementi nuovi con dentello di appoggio. Sulla sommità delle falde è stato realizzato il colmo ventilato, per massimizzare gli effetti della ventilazione sottotegola. Il flusso d’aria che si attiva naturalmente fra l’isolante e il rivestimento della copertura, consente di migliorare, nella stagione estiva, le prestazioni termiche della copertura e, nella stagione invernale, agevola lo smaltimento dell’umidità e la più rapida asciugatura dei coppi, prolungandone la durata nel tempo.

PATRONATO_MANDRIA

La facilità di posa, la leggerezza e la lavorabilità del pannello ISOTEC hanno consentito di ottimizzare le varie fasi del cantiere e finalizzare l’intervento in poche settimane, restituendo alla parrocchia della Natività della Beata Vergine Maria alla Mandria ampi locali termicamente confortevoli e strutturalmente sicuri, che saranno destinati ad accogliere le varie attività della comunità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here