Indice dei contenuti

 

Un pavimento in cotto antico esterno, esposto per anni alle intemperie e aggredito dai licheni, può tornare come nuovo grazie a un efficace ciclo di pulizia e ripristino

Negli interventi di ristrutturazione di residenze storiche ci si trova spesso davanti a pavimenti in cotto antico, manufatti che testimoniano una tradizione artigianale antica. In ogni caso si cerca di recuperare, in toto o in parte, questi manufatti (tavelle, coppi, mattoni, pianelle ecc); quando è possibile vengono lasciati in opera e restaurati sul posto, altrimenti possono essere rimossi e ricollocati a fine lavori o conservati per applicazioni in altri siti, sempre nello stesso ambito.

Fatto sta che per riportarli all’aspetto originale, tanto più quando si tratta di pavimenti esterni, servono prodotti con particolari formulazioni e certificati, ma non basta. Anche chi è chiamato a eseguire l’intervento deve sapere come va trattato un materiale così naturale, pregiato e affascinante.  

pavimento in cotto

Un esempio ci viene dalla ristrutturazione de La Veduta di Vertine, un casale del XVI secolo sulle colline senesi adibito a struttura ricettiva. La proprietà è impreziosita da una pavimentazione con piastrelle in cotto antico fatte a mano, sviluppata lungo tutto il perimetro, sotto il porticato e attorno alla piscina; una superficie complessiva di 420 m2 che necessitava però di un profondo intervento di riqualificazione. Con il passare degli anni, macchie di sporco e muffe ne avevano quasi compromesso la bellezza e l’avevano resa poco sicura e particolarmente scivolosa. 

Le soluzioni specifiche Fila per questo tipo di interventi e l’abilità di Arben Tushai, che le utilizza da anni e ha eseguito il complesso ripristino, hanno permesso di riportare la superficie all’antico splendore e proteggerla da un ulteriore degrado. 

L’intervento in due fasi

Si è reso necessario effettuare un trattamento preliminare con un detergente specifico (Fila PS87) per stratificazioni di sporco organico, diluito in acqua in rapporto 1:10-1:20, steso e lasciato agire per 4-5 minuti, per poi intervenire con spazzola e spazzolone; si raccolgono i detriti e si sciacqua.

cotto antico di recupero

Nella fase successiva è stato effettuato il trattamento protettivo del cotto antico con Hydrorep Eco, un prodotto idrorepellente, traspirante ed ecocompatibile a effetto naturale utilizzato puro, in due mani. La prima a spruzzino, la seconda a pan di cera (miscela di cere purissime in pasta di varia durezza). 

Questo particolare prodotto impregna in profondità, lasciando però traspirare la superficie, ostacola la crescita di alghe, muffe e licheni ed è una protezione particolarmente efficace contro il degrado causato dagli agenti atmosferici. Può, inoltre, essere applicato su superfici umide, riducendo sensibilmente i tempi di lavoro.

I prodotti

FILA PS87 Detergente, Sgrassante, Smacchiatore

Diluito, pulisce e sgrassa pavimenti molto sporchi in grès porcellanato, ceramica, pietra naturale, cotto antico e cemento; puro, smacchia il grès porcellanato dalle macchie impossibili. È anche decerante per cere all’acqua, metallizzate e rilucidabili.

FILA PS87 Detergente, Sgrassante, Smacchiatore

Hydrorep Eco Idrorepellente Traspirante

Pronto all’uso, impregna in profondità e conserva la traspirabilità dei materiali; barriera antivegetativa certificata, resiste ai raggi UV, non altera l’ingelività ed è antiefflorescenza; anche per pareti esterne.

FILA Hydrorep Eco Idrorepellente Traspirante

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here