Porta rototraslante come soluzione salvaspazio.

0
4668
porta-rototraslante
 

La porta rototraslante si chiama così perché gira e si sposta, ponendosi a ridosso del montante.

Esistono in commercio dei kit applicabili a qualsiasi tipologia di porta, anche vetrata, per renderla rototraslante, una soluzione ibrida tra una a battente e una a bilico verticale: il movimento di apertura descrive un’ellisse ribassata e l’ingombro della porta in apertura viene diviso tra i due locali messi in comunicazione.

porta-rototraslante-disegno

Non servono opere murarie, solo anta e telaio devono essere realizzati rispettando alcune specifiche tecniche, in primis con profili piani e privi di battute se si vuole che la porta possa aprirsi in entrambi i sensi; diversamente esiste anche una versione per porte a battuta, con un unico senso di apertura.

 

porta-rototraslante-1

 

porta-rototraslante-2

Il binario in cui scorre il carrello va assemblato sotto lo stipite del telaio porta: il kit è utilizzato da diversi produttori di porte che, a loro volta, adattano i profili superiori e inferiori dell’anta e le scanalature del telaio per favorire il montaggio del meccanismo rototraslante.

 

porta-rototraslante-3

In una fresatura nel profilo superiore dell’anta viene annegata la piastra di supporto con il relativo carrello, imperniato su un perno folle che permette lo scorrimento laterale mentre l’anta compie il movimento traslante.

 

porta-rototraslante-4

La barra di traslazione è collegata al telaio della porta e, nella parte superiore, all’estremità opposta della piastra che ospita il carrello.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here