Carta da parati moderna | Guida alla scelta e alla posa

carta da parati moderna
 

L’infinita scelta di soggetti e colori, oltre all’impiego di nuovi materiali, le ha riportate alla ribalta; in più si sono arricchite di importanti funzioni pratiche, come isolamento acustico, protezione onde magnetiche, proprietà antisismiche e impermeabilità

Ciò che caratterizza da sempre la carta da parati è ben noto: si tratta di un rivestimento con un effetto decorativo difficilmente riproducibile con altre tecniche e che può durare molti anni. Tuttavia, la tendenza al minimalismo le ha declassate per un certo periodo; quasi contestualmente si sono rese disponibili nuove tecnologie che hanno riportato la carta da parati moderna alla ribalta in breve tempo.

Dal punto di vista decorativo, grazie alla tecnologia digitale è diventato possibile ampliare la gamma dei soggetti, prediligendo scenografie componibili a tutta parete, personalizzate anche nelle dimensioni, piuttosto che disegni uguali, più o meno grandi, ripetuti all’infinito e bruscamente interrotti lungo il perimetro della parete. Oggi, fornendo le dimensioni della superficie da rivestire, è possibile avere un soggetto o una scena ben inquadrata e completa, come un grande quadro a tutta parete che, in questo caso, dovrà rimanere il più possibile libera da complementi ingombranti o appesi a essa. Si può anche avere una simulazione di come il rivestimento si presenterà all’interno della stanza dove sarà collocato.

Un motivo formato da un’infinità di piccoli triangoli, con ombreggiature in varie tonalità dorata, dona un lussuoso tocco vintage all’ambiente. Orkeb è una carta da parati in tessuto non tessuto a effetto opaco, in rotoli da 52×1005 cm, al prezzo di 99,90 euro l’uno (19,10 euro/m2). Carta da parati degli anni ’70

L’altro salto in avanti lo hanno determinato i supporti: pur continuando a esistere le “carte” da parati classiche, si sono molto diffuse quelle a base di resine viniliche, quasi sempre lavabili, e quelle in fibra di vetro, resistente all’umidità e perciò in grado di abbattere un limite che caratterizzava la maggior parte dei parati. Su quest’ultima base sono state applicate nuove tecnologie che assegnano alla carta da parati moderna anche ruoli funzionali di fonoassorbenza e consolidamento strutturale, oltre a diventare completamente impermeabili se applicati su un fondo specifico e sottoposte a trattamenti superficiali (in fase di produzione o dopo la posa). La stampa digitale, oltre a rendere possibile la riproduzione di soggetti personalizzati, ha consentito di imitare nell’aspetto moltissimi materiali naturali e non, come fibre tessili, cemento, pietra, legno.

Carta da parati moderna: le fasi di posa in breve

  1. Tagliare le strisce

    Per il taglio delle strisce e l’incollaggio è necessario predisporre su due cavalletti un pannello da almeno 70×150 cm. La lunghezza della striscia deve eccedere almeno di 5+5 cm rispetto all’effettiva altezza della parete.

  2. Tenere conto degli accostamenti

    Se la carta riporta motivi che si ripetono, per l’accostamento bisogna tener conto dei simboli riportati sul rotolo. Il primo identifica un rapporto diritto, con i motivi tutti alla stessa altezza; il secondo significa che il rapporto è libero, non serve fare attenzione ai motivi, si può tagliare liberamente; il terzo indica un rapporto sfalsato,in cui il motivo si sposta di circa metà della sua dimensione a ogni striscia.

  3. Stendere la colla

    Il telo va disteso con il retro rivolto in alto; si inizia a stendere la colla dal centro e si procede verso le estremità.

  4. Lasciare macerare

    Subito dopo i due lembi del telo vanno ripiegati verso il centro e si lascia macerare per 5-10 minuti.

  5. Fare aderire la carta alla parete

    Con il telo piegato sul braccio si sale sulla scala, si apre il lembo superiore e si fa aderire la carta a parete, a piombo e con 5 cm di abbondanza in alto.

  6. Procedere gradualmente fino a terra

    Mentre si preme la carta dal centro verso i lati per far uscire l’aria si apre anche l’altro lembo e si procede gradualmente fino a terra; al termine si taglia a filo l’eccedenza in alto e in basso.

  7. Usare porzioni avanzate per gli angoli più piccoli

    Per rivestire la parte soprastante porte e finestre si possono utilizzare porzioni di rotolo avanzate, facendo combinare i disegni.

  8. Tagliare più strisce per tappezzare dietro i radiatori

    Per tappezzare dietro i radiatori a colonna conviene tagliare più strisce e farle aderire utilizzando gli spazi tra le colonne. In linea di massima, anche se l’accostamento non sarà perfetto, non si noterà.

Le funzioni innovative della carta da parati moderna

1. Rivestimento con schermatura elettromagnetica

carta da parati con schermatura elettromagnetica

Telefoni cellulari, router Wi-fi, computer, linee elettriche: nelle nostre case, come nei luoghi di lavoro, si è costantemente esposti a campi elettromagnetici che hanno effetti negativi sulla salute, anche se non ne è ancora chiara l’entità. Nel dubbio, almeno in camera da letto, non guasta se ci si può proteggere da queste radiazioni, tanto più se lo si può fare con un rivestimento murale. Guardia è una carta da parati moderna di colore grigio in tessuto non tessuto arricchita con fibre di carbonio che, basandosi su un effetto puramente fisico, trasforma le radiazioni ad alta frequenza in calore, ma protegge anche da quelle a bassa frequenza; è in grado di bloccare fino al 99% delle radiazioni elettromagnetiche. Pur essendo anonima e in tinta unita è possibile sovrapporre una carta da parati decorativa o verniciarla. Teoricamente è applicabile su tutte le superfici, anche a pavimento (sotto quelli flottanti, per esempio) e a soffitto, ma particolarmente può essere utilizzata per rivestire la parete rivolta verso la fonte di emissione elettromagnetica più vicina (per esempio il router); nella posa bisogna però avere l’accortezza di non accostare i teli, bensì sovrapporli per 10 mm. Costa 48,90 euro a rotolo da 53x1005cm (9,17 euro/m2). Carta da parati degli anni ’70

2. Rivestimento antisismico

Questa interessante possibilità di conciliare sicurezza ed estetica si basa su un particolare rivestimento bifacciale delle superfici murarie che minimizza il rischio di distaccamento di componenti del muro in caso di sisma. Infatti, in caso di scosse telluriche, le persone che si trovano all’interno dei locali possono trovare difficoltà nell’evacuare gli stessi per il danneggiamento degli elementi strutturali e non; grazie a MapeWrap EQ System viene evitato il collasso delle partizioni sia interne sia esterne, offrendo una via di fuga più sicura. Il sistema si compone di un adesivo poliuretanico all’acqua con il quale viene impregnato un tessuto di fibra di vetro steso su entrambe le facce del muro: questo rinforzo aderisce anche ai supporti intonacati, purché solidi e compatti. Il lavoro si completa applicando una malta di rasatura (Planitop 200). Questo progetto nasce dalla collaborazione tra Mapei e Inkiostro Bianco, azienda produttrice di carta da parati: si chiama EQ-Decor e consente di applicare, previa stesura dello speciale adesivo, rivestimenti in fibra di vetro stampati che possono essere lasciati a vista come carte da parati, in interni e in esterni, scegliendo tra una varietà di 60 grafiche e decori. Mapei, Inkiostro Bianco

La versione sotto intonaco
  • 1. Queste fasi si riferiscono alla posa del tassuto antisismico con finalità funzionali e non estetiche, pertanto con successiva intonacatura della superficie. La preparazione della superficie inizia con la rimozione della pittura esistente mediante carteggiatura e successiva aspirazione, fatto salvo che non debbano essere rimossi e ripristinati intonaci non perfettamente aderenti.
  • 2-3. Dopo la preparazione di MapeWrap EQ Adhesive si applica una prima mano a pennello o a rullo a pelo corto.
  • 4-5. Subito dopo si posa in opera il tessuto MapeWrap EQ Net, avendo cura di stenderlo senza lasciare alcuna grinza. Il tessuto va spianato con le mani protette da guanti di gomma impermeabili; i teli longitudinali vanno sormontati di 15 cm, quelli trasversali di 10 cm. Si applica quindi una seconda mano di adesivo e si pressa la superficie ripetutamente con un rullo di gomma rigida o metallo, affinché l’adesivo penetri attraverso le fibre del tessuto.
  • 6. Sulla parete rivestita si stende Planitop 200, un rasante cementizio idrofugo per finitura civile fine.

3. Rivestimento fonoassorbente

carta da parati fonoassorbente

È composto da speciali teli tecnici in fibra di vetro intrecciata, per uno spessore di 3 mm, e da un telo protettivo trasparente; riduce sensibilmente i rumori provenienti dall’esterno e la fuoriuscita di quelli emessi all’interno. WallPepper® Acoustic è una carta da parati moderna ecosostenibile e personalizzabile, oltre a essere disponibile in numerosi soggetti a catalogo che si posano con un accostamento perfetto, senza che rimangano visibili le giunzioni. A partire da 109,00 euro/m2. Wallpepper

Carte da parati moderne in bagno

Le carte da parati moderne da utilizzare in bagno devono essere idonei al contatto diretto con acqua e umidità, oltre che facilmente igienizzabili; fino a qualche anno fa si trattava di un ambiente precluso all’utilizzo di parati, ma sono stati sviluppati rivestimenti con tessuti tecnici completamente impermeabili e resistenti all’abrasione che permettono di avere anche nei bagni soggetti pittorici o decorativi del tutto somiglianti alle classiche carte da parati. Richiedono una particolare preparazione alla posa e un trattamento protettivo finale.

Materiali naturali certificati. I parati WallPepper® vengono prodotti su misura e sono personalizzabili; inoltre, attraverso l’utilizzo di nuove tecnologie, possono essere resi fonoassorbenti e idrorepellenti. Sono realizzati esclusivamente con materiali naturali, privi di PVC e certificati ecocompatibili, resistenti al fuoco; la versione H2O è in fibra di vetro ad alta densità rivestita con un protettivo trasparente resistente ad acqua, sfregamenti e graffi. A partire da 109,00 euro/m2. WallPepper

Stesse grafiche, cambia il supporto. Il soggetto Narciso fa parte della collezione Inediti 01 che si compone di 25 decorativi proposti sia su carta da parati EQ Decor in fibra di vetro, per zone come bagni e cucine (144 euro/m2), sia su carta vinilica per le altre zone della casa (91 euro/m2). Le grafiche della collezione possono inoltre essere realizzate su tessuto taffetà, in questo caso più indicate per scenografie temporanee e spazi commerciali. Inkiostro Bianco

Giardino d’inverno in bagno. Il design modulare di queste carte da parati consente di rivestire pareti fino a 9 metri di lunghezza senza ripetere il tema della composizione; la collezione X è prodotta in rotoli larghi 95 cm e 4 mm di spessore, numerati in sequenza per non commettere errori durante la posa. La superficie può ritenersi utilizzabile 48 ore dopo la posa. Euro 104,00/m2 (IVA inclusa). Glamora

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here