Indice dei contenuti

 

Le motorizzazioni per tapparelle eliminano il vecchio sistema di sollevamento a cinghia: la loro installazione è rapida e poco invasiva

Le motorizzazioni per tapparelle, per la loro installazione, richiedono la predisposizione di un collegamento alla scatola elettrica più vicina al cassonetto. Per passare da un comando manuale a uno motorizzato bisogna abbassare la tapparella fino a terra e sganciare il telo dal vecchio rullo, che va rimosso insieme alla puleggia e al cintino di sollevamento.

Motorizzazioni tapparelle: come funziona

All’interno del cassonetto si installano i supporti per il motore tubolare, inserito all’interno di un nuovo rullo dedicato; si rimonta il tutto e si effettuano i collegamenti elettrici e la programmazione. I sistemi prevedono un azionamento meccanico di emergenza in caso di black-out; l’inserimento in un sistema domotico permette di associare la movimentazione delle tapparelle ad azioni che coinvolgono luci, allarmi ecc.

Basta un semplice pulsante per alzare o abbassare la propria tapparella.

Motori per tapparelle: quali scegliere?

Per scegliere correttamente il motore da installare su una tapparella esistente, bisogna conoscerne il peso: innanzi tutto bisogna rilevare altezza e larghezza del telo in modo da determinare la superficie, ma il peso complessivo varia di molto in base al materiale (alluminio, PVC, legno, acciaio). Su internet si possono trovare tabelle di calcolo dedicate alla scelta del motore che riportano il peso di un metro quadrato di telo nei diversi materiali, quindi è sufficiente moltiplicare il valore corretto per la superficie del telo.

Tutti i motori sono provvisti di un termostato che interviene in caso di surriscaldamento (di solito dopo 4 minuti di funzionamento continuo); per evitare danneggiamenti e sforzi bisogna evitare di adottare sistemi di bloccaggio manuali.

Motorizzazioni per tapparelle: da pulsante a telecomando

Le tapparelle motorizzate esistevano già prima della rivoluzione dei comandi radio: in questi casi è possibile adattarli alla nuova tecnologia senza dover sostituire il motore. Basta installare una ricevente radio nel cassonetto (l’ingombro è inferiore a un pacchetto di sigarette), effettuare i collegamenti elettrici ed eseguire la procedura di programmazione.

In alcuni casi si può scegliere se mantenere anche i comandi a pulsante o eliminarli.

Adattabili con sistema telescopico

La struttura telescopica facilita l’adattamento a tutte le tapparelle con larghezza compresa tra 70 e 170 cm (utilizzando il rullo fisso opzionale ci si può estendere fino a 230 mm; tutto il necessario per l’installazione è compreso nel kit Rollmaster RTS3, una soluzione che funziona a onde radio ed è azionabile tramite telecomando.

Gli accessori sono compatibili con supporti e cassonetti esistenti, si installa senza opere murarie.

Inseribile nei sistemi domotici

I motori con ricevente radio premontata hanno diametro 45 mm e hanno diverse capacità di sollevamento, sono muniti di finecorsa elettronico e possono essere controllati a gruppi, inseriti all’interno di eventi programmati, gestibili tramite telecomandi da 1, 5 o 15 canali. Le centrali radio, di dimensioni ridotte, permettono di automatizzare anche motori installati in precedenza.

Questo kit è disponibile su www.vimar.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here