Ristrutturazione appartamento milanese

1
2432
 

Pochi interventi strutturali, limitati alla rimozione di alcune tramezze di muratura leggera, hanno reso spazioso e moderno l’appartamento ubicato in zona Fiera; un’interazione diretta fra l’arredamento e gli spazi funzionali, con porte incernierate a pavimento e soffitto, consente di ottenere in ogni ambiente la necessaria privacy, senza provare la sensazione di isolarsi dal resto della casa

ristrutturazione terrazzo

Tutta la zona giorno trova sfogo sull’ampio terrazzo, dove una vera e propria siepe in vaso garantisce privacy ed una tenda motorizzata permette l’attenuazione del forte impatto solare. Aprendo le numerose porte finestre, la zona living trova naturale espansione all’esterno in caso di serate molto frequentate.

 

ristrutturazione appartamento pianta

ristrutturazione salone

Il salotto di conversazione è fronteggiato da un mobile fatto su misura, a tutta estensione verticale, attrezzato per contenere la televisione a schermo piatto, mascherata da un vetro scuro. Ai lati, posti a completamento della parete, sono incernierati a terra e soffitto due grandi pannelli che definire porte è riduttivo; uno è di legno laccato bianco, l’altro è di spesso cristallo temperato di colore verde acqua.

arredamento-zona-tv

zona-pranzo-con-libreria

Questa parete/mobile si pone a separazione fra salotto e zona pranzo, sulla quale si presenta come una libreria a giorno. Alle quattro ampie finestre a tutt’altezza del living, rivolte sul terrazzo, è stato applicato un sottile tendaggio a rullo in pannello unico a coprire strettamente lo specchio vetrato.

zona-cottura-appartamento-milano

La zona cottura è separata da un’imponente isola a parallelepipedo, fatta su disegno con moduli base e sportelli in essenza di ebano, di cui è evidente la venatura. I moduli a parete, anche questi su disegno, sono laccati bianco caldo; su un lato hanno estensione verticale, sull’altro formano un bancone con lavabo e piastre di cottura, sovrastate da moduli pensili. Il top e la parete nuda di fondo sono rivestiti di marmo grigio.

cucina-appartamento-milano

 

Camera con servizi divisi, studio e gurdaroba

stanze-disposizione

camera-da-letto-arredamento

La camera matrimoniale è pensata come uno spazio isolato dove si fondono le funzioni dell’ambiente bagno con quelle legate al letto e al relax: la grande doccia rivestita in marmo noir Saint Laurent e il mobile con la vasca lavabo doppia in corian bianco sono divisi dalla pedana letto da uno schermo in vetro stop-sol grigio argentato che, a seconda del tipo e della posizione della luce accesa, divide o fonde gli spazi. Sul lato opposto si apre la finestra sull’esterno e la porta del locale con wc, bidet e lavandino.

bagno-in-camera-da-letto

studio-in-casa

Il corridoio della zona notte è rivestito da una boiserie che nasconde le porte dei vari ambienti di servizio; grazie alla rimozione delle tramezze, in posizione centrale il corridoio si apre direttamente nello studio, allargandone i confini. Il locale è fortemente illuminato da una finestra rivolta sul piccolo terrazzo di pertinenza su quel lato dell’abitazione. Il pavimento, come in tutta l’estensione dell’appartamento, è di rovere naturale oliato, a grandi dimensioni.

guardaroba-ingresso

cameretta-bimbi

 

Di fronte allo studio, nascosta da porte scorrevoli, si apre un’ampia cabina armadi; proseguendo nel corridoio, verso il living, si incontra la stanza dei ragazzi con un locale servizi dedicato e, infine, un altro locale servizi e lavanderia dedicato alla zona giorno.

Pezzi di design esclusivi

mobili di design

Sedie, poltrone e lampade sono gli unici elementi di arredo non disegnati, ma rigorosamente selezionati tra quelli dei maestri del Novecento, con alcuni pezzi d’eccezione come una delle rare ricostruzioni della credenza di Rietveld del 1926 (l’unico originale andò perduto in un incendio), la poltrona Ribbon di Leonardi e Stagi del 1961 e la lampada Chiara di Mario Bellini del 1967, che interagiscono con i pochi, ma particolari pezzi d’arte dei proprietari, che includono opere di Jean Pfaff e Sean Shanahan.

Disegnato su misura nei dettagli

arredi su misura

Abbattute le tramezze e creato il grande open space che caratterizza la zona living, gli architetti hanno pensato ad una definizione funzionale degli ambienti utilizzando gli stessi mobili realizzati su misura: fra il soggiorno e la zona pranzo la libreria, fra la zona pranzo e la cucina il grande parallelepipedo di ebano. Per poter isolare meglio alcuni di questi ambienti sono state create porte speciali, con estensione ed incernieramento a pavimento e soffitto, spesso con possibilità di rotazione sino a 180° sul cardine.

Come esempio di realizzazione a disegno, ma senza vincoli nella scelta dei materiali, si pone la libreria dello studio, assemblata con pannelli gialli, gli stessi usati nei cantieri per le gettate di cemento armato.

Progetto Buratti Architetti

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here