Aria pulita senza sprechi

0
5539
aria pulita, ventilare, ventilazione, vortice
 

Nonostante l’inquinamento atmosferico, l’aria che respiriamo in casa può risultare peggiore di quella esterna: un semplice ricambio non basta a garantire ambienti salubri

aria pulita, ventilare, ventilazione, vortice
L’unità di recupero calore a doppio flusso HRI Mini misura solo 396x396xh220 mm, è ideale per appartamenti fino a 80 mq e ha un’altissima efficienza di recupero (fino al 92%); in acciaio zincato e alluminio, interno rivestito con materiale fonoassorbente resistente al fuoco, 2 velocità, peso 9 kg.

Rinnovare l’aria negli ambienti in cui viviamo è indispensabile per respirare aria pulita, tanto più che abitiamo edifici sempre più ermetici per contenere i consumi di energia. Proprio per questo il ricambio non può avvenire aprendo più volte al giorno le finestre, facendo entrare aria calda d’estate e fredda d’inverno; in più, non è scontato che l’aria esterna sia “migliore”, specialmente in città. La soluzione ideale per respirare aria pulita è affidarsi alla Ventilazione Meccanica Controllata (VMC), un sistema che, attraverso una prima linea di canalizzazioni e bocchette, estrae l’aria viziata dagli ambienti e, tramite un’analoga linea separata, immette aria nuova: si parla infatti di impianto a “doppio flusso”. Prima dell’immissione l’aria può essere filtrata, raffreddata o riscaldata, umidificata o deumidificata; inoltre è possibile recuperare energia dall’aria in espulsione attraverso i recuperatori di calore.  All’interno del recuperatore i due flussi d’aria scambiano calore, cioè il flusso più caldo cede parte della sua energia termica all’altro, quindi l’aria in ingresso viene preriscaldata d’inverno e preraffrescata in estate, riducendo gli sprechi. I ventilatori che generano i due flussi (uno per l’aspirazione e uno per l’immissione dell’aria) posizionati all’interno dell’involucro del recuperatore di calore sono già di per sé a basse emissioni sonore e vengono insonorizzati ulteriormente grazie alla presenza di un rivestimento interno fonoassorbente. Avendo inoltre l’accortezza di installare la macchina in zone remote dai locali di riposo e soggiorno si minimizza ulteriormente la rumorosità l’ingresso e l’uscita aria.  I filtri integrati riducono sensibilmente l’ingresso di sostanze inquinanti; inoltre i sistemi di ventilazione meccanica prodotti da Vortice adottano motori Brushless (a magneti permanenti, senza spazzole) a regolazione elettronica, che assicurano rendimenti maggiori dell’80% contro il 30-40% dei motori tradizionali, a parità di prestazioni.

Perché è fondamentale ventilare per respirare aria pulita

  1. Per eliminare le sostanze prodotte dal metabolismo umano e le potenziali emissioni dannose a opera dei materiali presenti in casa (vernici, collanti ecc).
  2. Per limitare il rischio di manifestazioni allergiche da parte di soggetti sensibili.
  3. Per evitare formazioni di muffe e condense, fonti potenziali di disturbi reumatici e respiratori, nonché della proliferazione dei batteri e del progressivo degrado di superfici e arredi.
  4. Per recuperare calore che andrebbe disperso, quindi in linea con gli obiettivi di risparmio energetico.
  5. Per riqualificare gli immobili, incrementandone il valore commerciale, beneficiando delle agevolazioni fiscali (detrazione del 65% delle spese sostenute entro il 31/12/2015, del 36% dal 01/01/2016

Canalizzazioni e apparecchiature meccaniche per respirare aria pulita

aria pulita, ventilare, ventilazione, vortice
Canalizzazioni e apparecchiature meccaniche sono concepite per l’installazione all’interno di controsoffittature, opere peraltro frequenti nelle ristrutturazioni e quindi ininfluenti sul costo complessivo dell’impianto, che in parte si ripaga nel tempo con il risparmio sui consumi. Le bocchette di aspirazione vengono posizionate preferibilmente nei locali più soggetti a umidità e peggiore qualità dell’aria (bagni, cucine), mentre l’aria pura viene immessa negli altri ambienti domestici.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here