Indice dei contenuti

 

Per realizzare lo stucco veneziano occorre seguire determinate regole e lavorare in più fasi: analizziamole in dettaglio per evitare errori

Lo stucco veneziano è una spettacolare finitura per pareti, che si realizza con spatolature successive di un composto a base di calce, rende eleganti e raffinati ambienti diversi, dalla cucina al bagno dal living alla camera da letto. Molto spesso è definito anche spatolato veneziano o marmorino veneziano.

Liscia e lucida, è anche traspirante, idrorepellente, esente da muffe e facile da pulire. Viene applicata da personale specializzato ma esistono versioni per il fai da te.

Il costo finale dell’applicazione dello stucco veneziano può variare dai 40 ai 45 euro a mq

Cos’è lo stucco veneziano?

Si tratta di uno stucco antico, materiale a base di calce con finissima polvere di marmo ed altri additivi che permette di realizzare la finitura delle pareti che ha il medesimo nome del prodotto: stucco veneziano (detto anche stucco spatolato).

Questa finitura della parete offre una superficie assolutamente liscia, lucida, con sfumature colorate ed effetti cromatici unici e di grande raffinatezza ed eleganza.

Anche se è una tecnica antica di migliaia di anni si è imposta in Europa durante il fulgore della repubblica di Venezia con le spettacolari decorazioni dei suoi palazzi gentilizi. Oggi è ritornata prepotentemente d’attualità in quanto offre, oltre alla bellezza e raffinatezza anche alcuni importanti vantaggi pratici.

Stucco veneziano prezzi

Lo stucco veneziano viene venduto in sacchi di 20 kg, con cui si può trattare una superficie di circa 30 mq. Si tratta, comunque, di una resa variabile in funzione della metodologia di applicazione, e del numero di strati effettuato. Il prezzo medio di un sacco si aggira sui 100-120 euro cui va aggiunto il costo della cera e del primer.

Il costo della manodopera specializzata non è inferiore ai 30-35 euro a mq. Anche questo dato è piuttosto variabile in dipendenza della struttura delle pareti e della presenza di elementi di discontinuità che rendono il lavoro più lento e complicato.

In generale si può prevedere un costo globale finale di 40-45 euro a mq. Questo costo può subire variazioni anche notevoli in base alle superfici da trattare, alla zona in cui si abita ecc.

Traspirabilità e resistenza alla muffa

Trattandosi di un prodotto a base di calce offre una rilevante traspirabilità della parete per cui non favorisce l’accumulo dell’umidità nel muro anche se la finitura si presenta estremamente compatta e resistente.

In secondo luogo essendo estremamente liscia contrasta l’annidarsi di colonie fungine per cui è praticamente esente da formazioni di muffa delle pareti anche in punti in cui dovesse formarsi della condensa.

La ceratura dello stucco veneziano, infine, determina un’assoluta idrorepellenza della parete.

Finiture e aspetto dello stucco veneziano

Sono praticamente infinite: si va dallo stucco veneziano bianco allo stucco veneziano colori, marmorizzato, con velature a chiaroscuri assolutamente unici.

La ceratura finale conferisce un aspetto di lucentezza alla parete non ottenibile con altre finiture. Questi effetti sono ottenuti con l’applicazione di strati sovrapposti che possono essere alternati come colore e applicati con diversa pressione per lasciar parzialmente visibile lo strato sottostante.

Come fare lo stucco veneziano

Ma lo stucco veneziano come si fa? Va detto che l’applicazione è un’attività molto specializzata che esige l’intervento di personale esperto in questa tecnica. Le fasi dell’operazione sono diverse:

  • rasatura a gesso della parete: praticamente sempre necessaria soprattutto su pareti con finitura non particolarmente liscia.
  • applicazione del primer: serve per il miglior ancoraggio del primo stato di stucco veneziano
  • applicazione degli strati di stucco con la spatola: si applicano almeno tre strati intervallati da un congruo numero di ore di riposo e asciugatura tra uno strato e l’altro (minimo 4 ore)
  • ceratura finale: la superficie ottenuta, assolutamente liscia e piana, va trattata con una cera speciale che conferisce la lucentezza unica di questa finitura. La cera, rendendo idrorepellente lo stucco lo fa diventare agevolmente lavabile. Prima esisteva solo la cera per stucco a solvente mentre attualmente è disponibile anche la cera per stucco ad acqua.

Stucco veneziano fai da te

Da tempo sono stati introdotti prodotti sintetici (a base di resina acrilica) che si stendono con la spatola anche in un solo strato e che sono in grado di fornire eleganti finiture alle pareti che esteticamente si avvicinano molto allo stucco classico.

Sono discretamente semplici da applicare, per cui sono adatti anche per chi non è particolarmente esperto, ma esigono comunque una certa manualità e attenzione.

Come pulire lo stucco veneziano

Lo stucco veneziano non necessita di particolare manutenzione in quanto non raccoglie polvere e non si sporca facilmente. In ogni caso conviene, almeno ogni due anni, effettuare un lavaggio della parete con un detergente per stucco veneziano diluito in acqua calda. Dopo l’asciugatura completa si riapplica uno strato di cera per stucco veneziano.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here