Il sughero è lo strato esterno di corteccia asportato dalla quercia da sughero, che può diventare una soluzione decorativa, ecologica e funzionale per rivestire sia il pavimento, sia le pareti con gli appositi pannelli sughero

Il sughero è un materiale naturale e rinnovabile con ottime proprietà di isolamento termico e acustico, che dà un tono caldo e abbellisce l’ambiente; a seconda della provenienza e della lavorazione presenta diverse sfumature di colore e granulazione più o meno fine.

Infatti può essere lavorato intero o sotto forma di granulato, per ottenere pannelli, rotoli, tavolette, piastrelle e lastre di varie misure.

Pannelli sughero naturali o preverniciati

Attenzione a non utilizzare per pavimentazione l’agglomerato semplice, che tende a sbrecciarsi. Secondo la superficie che dobbiamo rivestire scegliamo tra i vari tipi di sughero disponibili in piastrelle, lastre e rotoli: nel caso di posa di un pavimento flottante ci sono i listoni prefiniti di sughero isolante e legno spessi 12 mm che misurano 900×190 millimetri.

I pannelli sughero si trovano in commercio al naturale o preverniciati; si possono rifinire, a posa terminata, con vernice trasparente di protezione. La manutenzione della superficie è piuttosto veloce: basta l’aspirapolvere munito di spazzola o un panno umido, mentre le eventuali macchie si strofinano con una spugna inumidita.

Posa in opera

La posa in opera dei pannelli in sughero è rapida e non richiede molti attrezzi. I pannelli vanno lasciati acclimatare nel locale, e mai posati a temperature sotto i 15° C. La superficie deve essere ben pulita e piana, visto che gli spessori dei pannelli sono ridotti, anche meno di 10 mm.

Nel caso di rivestimenti difficili da asportare, o di superfici irregolari come vecchi pavimenti sconnessi, per evitare interventi drastici si può livellare e stuccare con malte autolivellanti.

Applicazione sughero a parete

Oltre ai pannelli sughero, al righello metallico e al cutter, ci occorre anche una spatola dentata, la colla universale a contatto, più eventualmente un fissativo per pareti difficili.
Si spalma di colla un metro quadro per volta, utilizzando la spatola.
I pannelli di sughero si posizionano ben accostati e si premono fortemente per tutta la superficie; la colla a contatto non consente di riposizionare le lastre, quindi occorre procedere con sicurezza. La colla a contatto fa un’ottima presa su superfici piane, prive di asperità e compatte; se è necessario, stucchiamo la parete e carteggiamola prima di applicare le lastre.

Applicazione sughero a pavimento

Si applica spalmando colla del tipo a contatto, sia sul pavimento sia sul retro del pannello. Va lasciata asciugare per qualche minuto per far evaporare il solvente, per cui conviene spalmare una fila intera e relativa superficie per volta.
Le lastre si applicano accostate, evitando bolle d’aria, e si battono con un martello di gomma per farle aderire bene, specie sui bordi.
Vicino a pareti ed angoli si prendono le misure, e si rifilano le lastre con il cutter.

2 Commenti

    • Buongiorno Emanuele,

      Solitamente il sughero non si stucca (a meno che non si sia bucato o rovinato in qualche punto). Per quale finalità le servirebbe stuccarlo? In ogni caso la soluzione migliore è un impasto di polvere di sughero, stucco in polvere ,vinavil e acqua.

      Cordiali saluti

       

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here