Una vasca freestanding è indubbiamente una soluzione di grande effetto, ma porta con sé anche alcuni vincoli

Ci sono due differenti possibilità di vasca freestanding: l’installazione “fuori terra” e quella incassata nel pavimento, come se si trattasse di una piccola piscina.

Molto spesso lo stesso modello di vasca da bagno freestanding (o anche free standing) è pensato per l’una o l’altra soluzione:

  • nel primo caso il guscio della vasca freestanding appoggia su un telaio rivestito da pannelli con diverse finiture,
  • nel secondo affiora dal pavimento soltanto il bordo e l’intero ingombro del bacino rimane sotto il piano di calpestio.

Si tratta perciò di una situazione particolare, per cui molto spesso nell’ambiente bagno con vasca si tende a realizzare una struttura rialzata che permette di accedere alla vasca freestanding salendo qualche gradino: di fatto, il telaio della vasca appoggia sulla soletta esistente e, se la vasca è provvista di idromassaggio, in posizione nascosta viene ricavato un vano apribile per accedere ai componenti dell’impianto.

Prolungamento delle tubazioni nelle vasche da bagno freestanding

Oltre che su telaio, la vasca in appoggio può essere un vero e proprio monolite con un peso notevole, a cui bisogna aggiungere quello dell’acqua e della/delle persone: una comune soletta non è adatta a tollerarne il peso.

La distanza dalle pareti comporta il prolungamento delle tubazioni e il mantenimento di una sufficiente pendenza del tubo di scarico, per cui spesso anche queste vasche vengono posizionate su un rialzo di alcuni centimetri.

Esempi di vasche moderne di design

Ecco alcuni esempi di vasche freestanding

Vasca da bagno design in Corian

Un elegante bacino realizzato interamente in Corian che misura esternamente Ø 148×59 cm, con profilo interno arrotondato, è pensato per la collocazione a centro stanza con rubinetteria esterna. A richiesta Marina può essere accessoriata con un contenitore e un tavolino circolare a bordo vasca, anch’essi in Corian®; è equipaggiata con sistema di scarico “Up & Down”. Planit (www.planit.it)

Vasca retrò a posizionamento libero

La forma organica ricorda le vasche di un tempo, le linee sono essenziali e arrotondate, il doppio guscio è in acrilico da 5 mm con bordo rinforzato costruito come un pezzo unico, così da garantire un maggiore isolamento termico che permette di godere a lungo del calore dell’acqua.

Montata su piedini regolabili, Cabriolet è una vasca senza idromassaggio provvista di troppopieno e piletta Click Clack; misura 155x81x81 cm. Pensata per essere corredata di rubinetteria a pavimento (esclusa), con posizionamento laterale o di testa. Jacuzzi 

Vasca da bagno moderna su legno

Un guscio in acrilico provvisto di due poggiatesta, supportato da un telaio a vista di legno nelle finiture teak o wengé se installato a centro stanza, ma disponibile anche per l’incasso a pavimento: Anima Design misura 190x100xh60 cm e rappresenta un modo nuovo di interpretare lo spirito del bagno contemporaneo. Jacuzzi

Vasca moderna tonda nel quadro

Disponibile in versione da incasso o su telaio per pannelli da rivestimento, 140×140 o 180×180 cm, oppure in versione minipiscina da 180×180 cm,  L’erogazione dell’acqua, illuminata dalla luce colorata, può anche avvenire dalla piletta di design posta sul fondo, in modo silenzioso, grazie a una valvola di non ritorno che mantiene separate le funzioni di adduzione e scarico. Duravit

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here