Da Samsung arriva EHS Mono HT Quiet, la nuova pompa di calore ad alta temperatura, silenziosa e ancora più efficiente

Indice dei contenuti

 

Fino a 70 °C di temperatura di mandata, funzionamento costante fino a -25 °C all’esterno, ingombri inferiori alla media e rumorosità di soli 35 dB(A): è ideale per le ristrutturazioni residenziali

L’obiettivo di creare un’economia che permetta di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050 ha indotto l’Europa a mettere in campo specifiche normative. Le aziende del settore HVAC (Heating, Ventilation ad Air Conditioning) devono perciò impegnarsi a rivoluzionare le tecnologie dei loro prodotti, per riuscire a rendere confortevoli gli ambienti interni con emissioni sempre minori e nel pieno rispetto dell’ambiente.

In questo momento di transizione ecologica, Samsung Climate Solutions lancia la nuova pompa di calore EHS Mono HT Quiet ad alta temperatura, indirizzata in particolar modo alle ristrutturazioni, oltre che alle nuove costruzioni in ambito residenziale. Tre le taglie disponibili: 8, 12 e 14 kW, con alimentazione monofase e trifase.

Efficiente anche alle alte temperature

Sono molti, in Europa, gli edifici in cui sono ancora installati i termosifoni, che hanno bisogno di essere alimentati con acqua a una temperatura di almeno 65°C per riscaldare efficacemente gli ambienti. Le normali pompe di calore arrivano a fornire acqua a 60°C, mentre la nuova EHS Mono HT Quiet è in grado di fornire una produzione costante di acqua calda per il riscaldamento fino a 70 °C, perciò può essere installata in sostituzione di una normale caldaia a gas mantenendo l’impianto a termosifoni esistente. Il tutto in una macchina talmente compatta (1270x530xH1018 mm) e silenziosa da poter essere installata sotto una finestra.

Il segreto sta nel cuore della nuova pompa di calore, come spiega Ettore Jovane, Head of Air Conditioning Business Samsung Electronics Italia: “Quello che favorisce la costanza nel fornire una temperatura così elevata è legato all’utilizzo di un compressore scroll di ultima generazione che incrementa il rapporto di compressione di oltre il 30% e di una tecnologia che noi chiamiamo Flash Injection, il cui compito è aumentare la portata del gas refrigerante. Questo insieme garantisce il riscaldamento fino a condizioni estreme, fino a -25 °C ad efficienze altissime, in classe A+++”. 

Inoltre la macchina è equipaggiata con uno scambiatore di calore con un’area maggiorata che trasferisce il calore in modo più veloce ed efficiente. “Tutti questi accorgimenti ci consentono di migliorare lo scambio termico a parità di energia assorbita.” – continua Jovane –“Sintetizzando: aumento della superficie di scambio all’interno del 67% e all’esterno di circa il 9%, il tutto in una macchina le cui dimensioni molto ridotte rappresentano un vantaggio sia estetico sia come facilità e versatilità di installazione. In genere le pompe di calore hanno un ingombro in altezza di 1,2-1,4 metri, mentre EHS Mono HT Quiet, stando appena al di sopra del metro, può essere facilmente installata anche sotto una finestra”. 

Una macchina particolarmente silenziosa

Grazie a nuove tecnologie di riduzione del rumore, la pompa di calore EHS Mono HT Quiet funziona con livelli di rumorosità fino a 35 dB(A). “Grazie anche alla solidità della macchina e a questo brevetto, questo nuovo compressore, riusciamo a rimanere in parametri di rumorosità bassissimi e costanti, tanto da farci avere il riconoscimento Quiet Mark, che è riconosciuto a livello internazionale, quindi una macchina silenziosissima.” L’unità esterna ha un isolamento acustico a doppio strato, con design brevettato Groove Grid Felt, che assorbe ogni rumore prodotto dalle parti soggette a compressione e minimizza le vibrazioni. L’utilizzo di ammortizzatori a molla (anziché in gomma) nel montaggio del compressore riduce la trasmissione delle vibrazioni del 90%; il compressore sfrutta un albero motore rinforzato che diminuisce il rombo a bassa frequenza, mentre l’unità esterna si avvale di un ventilatore Multi-Serration che limita in modo significativo il rumore prodotto, riducendo al minimo il vortice d’aria.

L’unità esterna, inoltre, è protetta da un rivestimento anticorrosione avanzato “Durafin Ultra”, applicato sullo scambiatore di calore e sul telaio per garantire la massima durata nel tempo nelle condizioni climatiche più rigide. Grazie all’App SmartThings, con l’aggiunta del kit WiFi, si può accedere alle funzionalità da remoto e al controllo della macchina in ottica di risparmio energetico.

Samsung leader anche nell’assistenza post-vendita

Ettore Jovane, Head of Air Conditioning Business Samsung Electronics Italia

Per tre anni consecutivi Samsung ha ottenuto il riconoscimento “Campioni del servizio – migliori in Italia” per l’assistenza post vendita nella categoria climatizzazione. Continua Jovane: “Sono tanti i fattori che hanno contribuito a questo successo, sicuramente gli investimenti fatti e che continueremo a fare per migliorare tutta la filiera del post vendita, ma quello che resta fondamentale in questo processo è la formazione continua attraverso i nostri centri Samsung Aircon Academy, un canale diretto con i professionisti che ci permette di formare sia il personale interno sia la rete di assistenza. Questo ci rende sicuramente più vicini al mercato, ma ci dà anche l’opportunità di dialogare con i protagonisti del mercato stesso. Non posso tralasciare la questione team, nel senso che le persone del nostro gruppo di lavoro fanno davvero la differenza perché sono motivate e appassionate, i risultati si raggiungono grazie alla partecipazione di tutti. Infine, ma non ultimo aspetto, la continua ricerca e l’innovazione dei prodotti, questa è un po’ l’anima di Samsung, proporre nuove tecnologie e prodotti affidabili che fanno la differenza, perché rendono tutto più semplice ai nostri clienti, da quelli intermedi di settore agli utilizzatori finali”.

E per il futuro? “Siamo e continueremo a essere sempre di più un’azienda ambiziosa di continuare a crescere nel mercato e lo possiamo fare con un’innovazione orientata alla sostenibilità; Samsung continua a investire sulle persone cercando di accorciare le distanze tra l’industria e il consumatore, che vogliamo sia parte attiva della transazione energetica. Stiamo iniziando a farlo attraverso l’estensione della parte domotica con SmartThings, l’App gratuita e open che consente di creare interconnessione, e favorendo automazione che si traduca in risparmio energetico e comfort a tutti i livelli, permettendo non solo la gestione e il controllo degli apparecchi, bensì arrivando a monitorarne gli intervalli di manutenzione. Vogliamo davvero che il consumatore sia al centro dei nostri progetti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here