Materiali isolanti | Guida alla scelta

0
5845
materiali isolanti
 

Tutti i materiali isolanti per pareti e solai possono garantire un indubbio miglioramento delle prestazioni energetiche, ma per scegliere quello più consono serve una valutazione più attenta in base alle carenze dell’edificio

Dire a priori quali siano i migliori materiali isolanti tra quelli sul mercato è praticamente impossibile: le problematiche da risolvere a monte di ciascun intervento sono disparate (rumore, freddo, caldo, vapore ecc) e ogni cantiere è una storia a sé. Così come ci sono materiali isolanti che rispondono efficacemente ad alcuni requisiti e meno ad altri, più o meno naturali ed ecologici (magari il materiale lo è, ma il processo produttivo inquina più dei sintetici).

I principali materiali isolanti

Ecco una lista dei più diffusi materiali isolanti presenti in commercio:

  • Silicato di calcio 
  • Perlite espansa
  • Polistirolo espanso (EPS)
  • Polistirolo estruso (XPS)
  • Lino
  • Lana di vetro e di roccia
  • Canapa
  • Fibra di legno
  • Sughero
  • Minerale espanso
  • Poliuretano (PUR)
  • Lana di pecora
  • Vetro cellulare
  • Cellulosa

La conducibilità termica dei materiali isolanti

La conducibilità termica è un valore che ci permette di capire come uno spessore ridotto di materiale isolante possa influire positivamente su una muratura. Questo valore esprime quanta energia termica (calore) può attraversare lo spessore di un metro di un determinato materiale nel tempo di un secondo. Ovviamente a valori più bassi corrispondono isolanti più efficaci. Se osserviamo la tabella e prendiamo in considerazione l’EPS, vediamo che ha una conducibilità pari a 0,04: a titolo informativo, quella del cemento armato è 2,3, per cui si può attestare che uno spessore di 10 cm di EPS isola dal freddo quanto un muro di cemento armato spesso 2,6 metri. La lana di vetro/roccia ha un valore simile all’EPS e nel complesso impatta meno sull’ambiente, ma la resistenza alla diffusione del vapore è quasi nulla, mentre per l’EPS è elevata.

La resistenza alla diffusione indica quanta resistenza alla diffusione del vapore oppone un materiale a uno strato d’aria dello spessore di un metro; a un valore più alto corrisponde una barriera al vapore più efficace.

valori di conducibilità termica

Fonte: www.erlacher-peter.it

Come sempre si tratta di trovare i giusti compromessi in base alle applicazioni. Inoltre, per uno stesso materiale isolante, determinate lavorazioni o l’additivazione mirata di alcune sostanze possono modificarne i valori, migliorando alcune caratteristiche senza incidere in modo significativo sulle altre.

Lana di roccia e Areogel

areogel

Tramite un processo produttivo nuovo, unendo la lana di roccia Rockwool e l’aerogel si ottengono pannelli isolanti molto sottili con un coefficiente di conduttività λ pari a 0,019, ideali per isolare dall’interno senza perdite di spazio. L’aerogel si produce partendo dal silicio (sabbia), da cui si ottiene un gel che viene poi sottoposto a essiccazione; la lana di roccia Rockwool si ottiene da roccie vulcaniche fuse e trasformate in fibre. Rockwool (www.rockwool.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here