Thermowood, il colore innato del legno

termowood
 

Thermowood è un particolare trattamento del legno che porta in superficie una colorazione unica che si imprime sulle tavole e regala sfumature profonde

Vivere in un ambiente sano è fondamentale e affinché un parquet possa effettivamente essere definito biocompatibile dev’essere nutrito solo con ingredienti di origine naturale, anche quando lo scopo è valorizzarne le peculiarità dal punto di vista cromatico. Fiemme Tremila fa tutto questo anche grazie alla colorazione Thermowood, ottenuta attraverso un processo termico esclusivo: le tavole vengono cotte in forni in cui le alte temperature e l’assenza di ossigeno portano gli zuccheri del legno a caramellare, donando al legno lucentezza e sfumature brunite uniche che possono variare in base al tempo di cottura.

Alla bellezza dei colori si aggiunge il valore di un processo che è 100% naturale e appartiene a una tradizione di dedizione e cura per i materiali, garantisce al legno la completa biocompatibilità, lo rende più resistente ai rigonfiamenti e ne incrementa la stabilità dimensionale. Richiede una lavorazione speciale con strumenti appositi e tempi lenti, ma il risultato finale ripaga dell’attesa.

Volto, collezione Mani di Fiemme. Tavole in rovere Thermowood, variegato: può presentare nodi, anche grandi, fessurazioni, macchie, ossia tutte le peculiarità del legno. Lavorazione “finitura antica”: le tavole vengono abrase in modo profondo e bisellate per dare al legno un aspetto vissuto; finitura a olio BioPlus® (trattamento a base di cere d’api, resine vegetali e oli balsamici che nutre il legno e lo impermeabilizza, senza occluderne i pori). Le delicate sfumature color tortora, illuminate da una leggera sbiancatura, ne esaltano il fascino naturale e la bellezza confortevole e ospitale. Un rovere cotto, ma fresco e vibrante di emozioni.
Noccioleve, collezione Luci di Fiemme. Tavole in rovere Thermowood; nodoso: con nodi sani, ma con rusticità non troppo marcata, eventuali nodi grandi vengono riparati con stucco in tonalità adeguata. Lavorazione “spazzolato”: speciali spazzole asportano la parte superficiale e tenera, evidenziano le venature del legno più duro e aumentano la resistenza all’usura. Finitura a olio BioPlus®. La sbiancatura, lieve soffio di seta rosato, doma i vivaci marroni del rovere cotto e li scioglie in mansuete sfumature nocciola, cremose e delicate come cipria leggera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here