Indice dei contenuti

 

Creare una lavanderia in poco spazio è possibile: una lavanderia essenziale può essere integrata in ogni ambiente della casa, senza che rimanga a vista, anche in meno di 1 m²!

Un’idea per creare una lavanderia in poco spazio è quella di integrarla in cucina: lavatrice e asciugatrice possono essere racchiuse in una colonna che mantenga l’estetica dei moduli componibili e in fase di ristrutturazione collegarsi agli impianti è piuttosto semplice. L’importante è che la colonna sia concepita per assorbire le vibrazioni della centrifuga e che disponga di feritoie d’aerazione in basso e in alto, per far circolare l’aria e dissipare l’umidità, un accorgimento da tenere presente ogni qualvolta i due elettrodomestici vengano nascosti in un’armadiatura.

In cucina, inoltre, quasi sempre si può anche stirare. La configurazione più ricorrente, tuttavia, prevede lo sfruttamento di un bagno di servizio, installando a fianco della lavatrice un lavabo più profondo e trasformabile all’occorrenza in lavatoio; ovviamente la stiratura va fatta in un’altra stanza. La lavanderia può occupare parte del garage, se questo è a livello dell’abitazione (fare su e giù per le scale con i panni non è il massimo), ma è bene informarsi della fattibilità presso il Comune perché si potrebbe incorrere in un cambio di destinazione d’uso.

L’allestimento della lavanderia in altre zone della casa è possibile solo se gli impianti (soprattutto quello idraulico) sono stati predisposti intenzionalmente, nel qual caso diventano sfruttabili anche un sottoscala, lo spazio in fondo a un corridoio, una nicchia esistente o creata allo scopo: tutti spazi rubati che devono poter essere occultati con pannelli apribili o tende. Ma, in presenza di grandi ambienti, si può anche ricavare un locale ad hoc, spostando un paio di tramezze.

Sistemi RasoParete® – www.sistemirasoparete.it

Creare una lavanderia in poco spazio ricavandola in un armadio

Chiuso sembra un armadio qualsiasi, ma in una colonna sono nascoste lavatrice e asciugatrice, più un paio di ripiani per i detersivi e i catini. Ove possibile, si può integrare nell’anta centrale anche un piano di stiratura a ribalta.

Una lavanderia completa in soli 3,5 m²

Per avere una lavanderia/stireria completa può bastare un locale come quello schematizzato nel disegno; lo spazio può essere anche inferiore se si ricorre a un piano da stiro a scomparsa, si può sfruttare l’altezza del locale per attrezzarlo con pensili e volendo a terra c’è ancora posto per una scarpiera. L’importante è che l’ambiente disponga di aerazione e che, per poter stirare, sia ben illuminato.

Mobili salvaspazio per la lavanderia

Ci sono in commercio diverse composizioni concepite per l’allestimento di una lavanderia essenziale, come quelle delle foto sotto: la combinazione Duo è larga 106 cm, alta 90,5 e profonda 50 o 60 cm, la prima versione non ha il cestello per la biancheria.

Sopra può essere installato un modulo che contiene lo stendino abbassabile per essere caricato e poi ripiegato per far sgocciolare i panni sul lavatoio, chiuso da un’antina. Può essere completata con un modulo con l’asse da stiro a scomparsa nel finto cassetto; l’anta racchiude il cesto della biancheria e il ferro da stiro. Colavene

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here