Scale interne di design

1
9074
Faraone

Indice dei contenuti

 

La scala vista non come semplice collegamento tra i piani, ma come struttura architettonica che può conferire una connotazione elegante agli ambienti, diventandone protagonista

Sottotetti recuperati per ampliare gli spazi abitativi, loft ricavati da siti industriali dismessi, open space con annesso soppalco: sono molte le ristrutturazioni che richiedono l’inserimento di una scala prima inesistente o concepita in modo completamente diverso, come semplice passaggio da un livello abitativo a uno di servizio.

Sono situazioni in cui una scala assume un’importanza rilevante come elemento d’arredo; oltre alle configurazioni predefinite dai produttori, comunque personalizzabili, si affermano con frequenza modelli esclusivi ideati dai progettisti che attuano la ristrutturazione. Legno e muratura resistono, ma vetro e acciaio hanno aperto nuove prospettive per le scale da interni; quelle in muratura gettate in opera, prima squadrate e invadenti, sono rappresentate oggi dalle scale elicoidali che trasmettono leggerezza con le loro forme sinuose, da intonacare o da rivestire con i più svariati materiali, specialmente con le resine che permettono di realizzare effetti sorprendenti.

Nonostante il volume di pertinenza di una scala interna sia sostanzialmente sempre lo stesso, per motivi di funzionalità e di sicurezza, quelle di design sembrano essere meno invasive: ringhiere e corrimano a protezione del lato aperto sul vuoto sono spesso sostituiti da balaustre di vetro, le alzate non sono più “fisicamente” presenti, i cosciali (supporti inclinati su cui sono ancorati i gradini) si fissano alla muratura prima di intonacare e diventano invisibili, per cui le pedate sembrano emergere dalla parete, che dev’essere portante, senza alcun elemento di sostegno.

Scala Faraone Twin

 

La struttura di questa scala è composta da elementi di acciaio inox che si intersecano per sostenere i gradini di vetro temperato stratificato (12+12 o 15+15 mm) con interposto uno strato di rinforzo da 1,52 mm di PVB; la larghezza può arrivare rispettivamente a 100 o a 120 cm. Il fissaggio dei supporti, in finitura lucida o satinata, avviene tramite speciali bulloni occultati con boccole di copertura di acciaio inox. Faraone

L’accostamento tra acciaio e vetro può prediligere l’uno o l’altro materiale: qui domina la trasparenza che, abbinata all’essenzialità della forma, fa sì che la scala tenda a scomparire nello spazio in cui è inserita e, specialmente nel percorso in discesa, lascia piena visibilità del livello sottostante. Il vetro utilizzato per balaustre e superfici calpestabili deve essere di tipo stratificato, ossia sottoforma di un sandwich di spesse lastre alternate a resine liquide o fogli di materie plastiche e la superficie deve subire un trattamento finale antiscivolo.

In alluminio

scala-alluminio

I gradini sono di alluminio pieno tagliato da un unico blocco e hanno uno spessore di 25 mm; sono uniti da distanziali in acciaio inox o verniciato e il collegamento alla parete può avvenire anche su muratura non portante. La scala Areo viene realizzata su misura e le pedate possono avere una larghezza massima di 120 cm; i prezzi partono da 8.000 euro, esclusa IVA e montaggio, a richiesta si possono montare parapetti di vario tipo. Kanton

Autoportante in vetro

Scale interne

Il parapetto in vetro temperato e stratificato (10+10+ pellicola antisfondamento, PVB) rende la scala autoportante; i gradini di legno hanno uno spessore minimo di 55 mm e sono collegati alla struttura tramite perni in acciaio, alla muratura tramite perni e cuscinetti in gomma anticalpestio. Il colore del legno di Invent Light è realizzato su campione, a richiesta rivestimento in Corian; larghezza max 120 cm, prezzi da 11.000 euro esclusi IVA e montaggio. Kanton

Sistema di fissaggio gradino a parete

fissaggio-gradino

Con il fissaggio del gradino a sbalzo alla muratura si pone il problema di evitare la trasmissione del rumore da calpestio alla parete, che fungerebbe da amplificatore delle onde sonore (soprattutto durante la discesa). Un metodo efficace è quello di interporre uno strato di gomma tra la porzione del perno di supporto che va annegata nella parete e la muratura stessa; la gomma funge da ammortizzatore sonoro e il rumore del passo si riduce notevolmente. Kanton

Regole base nella progettazione della scala

regola-del-passo

Nel progettare una scala si possono fare molte disquisizioni riferite a casi singoli, ma esiste una formula precisa da seguire: 2a + p = 60-65 cm (a = alzata; p = pedata); fanno eccezione le scale a chiocciola, per il loro particolare sviluppo a giri sovrapposti. Infatti, un individuo di statura normale percorre circa 60-65 cm a ogni passo su un piano inclinato e questa lunghezza deve corrispondere alla somma di due alzate più una pedata: se una delle due grandezze aumenta, l’altra deve diminuire quanto basta a dare come risultato un numero compreso tra 60 e 65. La pendenza, per una scala principale, dev’essere compresa fra 30 e 45° (norma UNI 10800). Progettualmente, una scala ripida si impone quando non è possibile svilupparla in lunghezza; si può guadagnare spazio considerando il solaio di sbarco come ultima pedata, così che la scala abbia un’alzata in più rispetto al numero delle pedate vere e proprie. Se anche con questo stratagemma l’inclinazione della rampa lineare supera i 45° si ricorre a una partenza ad angolo o in curva.

Scatolato d’acciaio

box-raw-iron_01

Questo modello di scala metallica si presenta come uno scatolato di altezza 120 mm completamente in acciaio verniciato a polveri e sagomato secondo l’andamento di alzate e pedate. A questo modello possono essere abbinati diversi parapetti costituiti da lastre di vetro piuttosto che da profili in acciaio inox satinato o acciaio verniciato a polveri; il modello Box si presta sia per scale a rampa diritta, come in questo caso, sia per scale a chiocciola.

pm-scale

La scala a due rampe è stata realizzata in acciaio naturale verniciato trasparente, sono a vista i profili saldati e smerigliati che hanno assunto una colorazione grigia ed è presente una punzonatura di abbellimento in prossimità del bordo anteriore delle pedate. Il parapetto è costituito da lastre di vetro extra-chiaro ancorate alla struttura tramite borchie; in questa situazione è stata realizzata una passerella di collegamento sospesa alla struttura della copertura tramite due tiranti. La scala Box è disponibile nelle misure 60 – 65 – 70 – 75 – 80 – 85 – 90 – 95 – 100 cm;  il prezzo è di circa 12.000 euro IVA esclusa. PM scale

Legno di rovere e vetro

rovere-scala

Una scala a sbalzo su misura ha sempre bisogno di uno studio approfondito: la sfida principale interessa il progetto della struttura, perché bisogna studiare i carichi e le sollecitazioni sulla base dello sviluppo e della tipologia di muratura presente; i punti di fissaggio sono vincolanti, anche se spesso sono quasi invisibili. Per la scala Sound KR1 gli studi strutturali per realizzare le lastre portanti, completamente in vetro stratificato, si sono rivelati piuttosto complessi: la composizione delle pannellature in vetro è realizzata con un plastico strutturale SGR + Sottovuoto, i gradini sono in legno di rovere massello da 80 mm. Sempre in questa versione i gradini sono a raso della muratura, lavorazione che comporta una prima installazione con materiali ancora grezzi per adattarne la costruzione fuori squadro; successivamente si provvede alla finitura a poro aperto con trattamento finale a cera per conferire naturale armonia e calore al legno. Prezzi a partire da 10.000 euro, esclusi IVA, trasporto e montaggio. Roversi Scale

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here