Insufflaggio per isolare termicamente l’abitazione: una soluzione sicura e conveniente

2
3695
 

L’insufflaggio dell’intercapedine con cellulosa isolante garantisce ottimi risultati in termini di risparmio energetico

Cosa accade in una casa non isolata termicamente

Anche se l’inverno è ormai prossimo alla conclusione, non è mai il momento sbagliato per pensare a quali metodologie utilizzare per conseguire un alto livello di benessere abitativo; in quest’ottica il risparmio energetico della casa apporta un notevole contributo.

Nella vostra casa è presente un intercapedine? E’ mai stato realizzato un piano di coibentazione termica adeguato, in fase di progettazione o di eventuale ristrutturazione?

Se la risposta è no, siamo convinti che vi ritrovate attualmente in un appartamento che non riesce ad esprimere al massimo il livello di confort che potrebbe garantirvi.

Isolare termicamente è importante, perché permette di abbattere quelle differenze di temperatora che si creano tra interno ed esterno; l’intercapedine altro non è che lo spazio vuoto presente tra la muratura interna e quella esterna, che è particolarmente frequente nelle case costruite negli ultimi 30-40 anni. Questo spazio contribuisce a generare delle correnti d’aria, che possono creare degli sbalzi termici importanti, rispetto a quella che dovrebbe essere la temperatura interna ideale.

Il risultato? Una casa che risulta essere più fredda del dovuto in inverno, e che non riesce a mantenere il calore generato dai sistemi di riscaldamento, ma anche una casa molto più calda e umida in estate, che necessita del continuo utilizzo dei condizionatori per rendere l’ambiente più sopportabile.

Insufflaggio dell’intercapedine per coibentare le tue pareti

Siete stanchi di vivere in una casa con queste problematiche, che si presentano ciclicamente ad ogni cambio di stagione?

Esiste una soluzione che garantisce ottimi risultati in termini di risparmio energetico e isolamento termico, si tratta dell’insufflaggio delle intercapedini, con l’utilizzo di materiale isolante ad alta performance.

Il mercato offre numerosi prodotti che permettono di raggiungere questo obiettivo, noi vi consigliamo ISOFOR, una resina ureica che ha il grande pregio di riempire ogni spazio vuoto senza creare danni alle tubature o ad altre parti sensibili delle pareti interne, eliminando l’aria presente in intercapedine e creando una barriera termica traspirante di grande efficacia.

Come avviene l’insufflaggio dell’intercapedine? Questa operazione si completa facilmente, anche in una singola giornata lavorativa! Sarà sufficiente l’intervento di una squadra specializzata composta da due o tre persone, che provvederà alla foratura della parete nella quale è presente l’intercapedine, con il corrispondente insufflaggio di schiuma isolante all’interno dello spazio vuoto, fino al completo riempimento di esso. Il prodotto insufflato solidifica in poco tempo senza lasciare residui, permettendo di ottenere degli ottimi risultati in termini di isolamento termico, una vera e propria barriera traspirante che vi permetterà di avere un ambiente interno ben protetto, e che si manterrà caldo in inverno e fresco in estate.

Se guardiamo al mero guadagno economico, possiamo affermare con tranquillità che le spese previste per l’insufflaggio dell’intercapedine riescono ad ammortizzarsi interamente nel giro di pochi anni, grazie soprattutto al minor consumo di energia, necessaria per garantire il funzionamento dei sistemi di riscaldamento e condizionamento. Inoltre non mancano gli sgravi fiscali per chi desidera realizzare questo tipo di intervento, nell’ottica di ristrutturare la casa! Conservando la documentazione necessaria e facendo opportuna richiesta, si può usufruire degli incentivi statali pari al 65% sulla spesa totale, con la possibilità di ottenere anche l’iva agevolata al 10%.

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here