Indice dei contenuti

 

La linea EKU Perfektion Slide permette di realizzare vetrate di grandi dimensioni con una totale visione verso l’ambiente esterno

Perfektion Slide è una portafinestra scorrevole a prestazioni elevate per il montaggio in posizione perimetrale all’edificio ma, grazie alle caratteristiche tecniche, si adatta perfettamente all’installazione in interni, come separazione di zone dell’ambiente.
La gamma di colori delle parti metalliche è vasta, così come anche le finiture, fra le quali spicca l’effetto acciaio, in grado di soddisfare ogni esigenza architettonica e costruttiva.

Portafinestra scorrevole Eku Perfektion Slide

In particolare, Perfektion Slide si distingue per l’eccellenza dei profili, così come sono strutturati e abbinati. Ne derivano prestazioni elevatissime sotto il profilo della robustezza e del taglio termico; ciò permette di avere telai molto sottili sia quello strutturale portante, da annegare nello spessore di pavimento e pareti, sia quello esterno, che forma la cornice delle ante. Le superfici vetrate risultano così estremamente ampie.

Un sistema di portafinestra scorrevole vincente

Tutti i profili sono verificati e controllati accuratamente, come previsto dal manuale di qualità interno, inoltre da enti accreditati secondo le più recenti normative.
Sono progettati per realizzare serramenti con le più elevate prestazioni in termini di resistenza, flessibilità funzionale, durabilità, tenuta all’aria, all’acqua e al vento, isolamento termico e acustico.

finestra scorrevole

Consentono ampia scelta al committente, libertà creativa al progettista e flessibilità all’installatore. Design accurato e finiture di pregio, con disponibilità di colori.
Un ufficio tecnico EKU è sempre disponibile per offrire consulenza in tutte le fasi: dalla progettazione, con scelta del sistema più adatto, alla soluzione di tutte le particolari necessità in termini di sicurezza.

Isolamento al top

L’analisi termografica del serramento posato in opera dimostra la resa in termini di isolamento termico. I valori superano abbondantemente quelli stabiliti per legge, relativi a tutte le zone climatiche del nostro Paese, anche per agli incentivi fiscali del 50% per la riqualificazione energetica degli edifici. Ma non solo: è garantita una casa asciutta, senza spifferi e infiltrazioni, con un elevato livello di comfort acustico.

Caratteristiche tecniche portafinestra scorrevole Eku Perfektion Slide

Tempo richiesto: 1 giorno.

  1. Un binario sottilissimo

    Lo spaccato della soglia mette in evidenza la possibilità di avere un binario di scorrimento sottilissimo, adatto alle situazioni in cui non si possa scendere oltre
    lo spessore del rivestimento interno. Sull’esterno, la presenza di un canale di defluizione acque è facoltativo.

  2. Cornice dell’anta sottile

    In questo caso il profilato che costituisce il binario
    ha un’altezza maggiore, pur rimanendo molto contenuto, mentre si apprezza l’estrema sottigliezza della cornice dell’anta, che permette la massima penetrazione della luce.

  3. Cristalli infrangibili

    I cristalli infrangibili di spessore elevato sono abbinati a formare una vetrocamera altamente prestazionale in fatto di trasmittanza termica.

  4. Assenza di barriere della Portafinestra scorrevole

    Il profilo portante inferiore, che forma il binario guida, atto a reggere interamente il peso dell’anta, ha uno spessore molto limitato, che permette di mantenere il suo livello a filo di quello della pavimentazione circostante. La sua conformazione, inoltre, non solo permette di passare a piedi senza alcun pericolo di inciampo, ma anche di attraversare con carrelli da portata o sedie a rotelle.

  5. Profilato da 47 mm

    Risulta molto sottile anche la sezione frontale del profilato orizzontale dell’anta; nella parte inferiore, lato binario, la sua altezza è di soli 47 mm.

  6. Maniglia autobloccante con tre o più rostri

    Sul profilato di battuta ci sono i rostri di sicurezza; normalmente sono tre, ma a richiesta se ne possono mettere in numero maggiore. Questi elementi sono presenti sono nel caso di anta scorrevole a mano e funzionano in abbinamento al meccanismo interno della maniglia.

  7. Profili sottili nel mezzo

    Il tratto verticale della cornice dell’anta che rimane al centro della superficie vetrata, quando i serramenti sono chiusi, è largo soltanto 30 mm. Un risultato eccellente per avere una visione panoramica verso l’esterno, senza pesanti strutture davanti allo sguardo. Sotto il profilo estetico, la linearità e la pulizia del design sono esaltati dalla mancanza di qualsiasi sistema di fissaggio a vite.
    Oltre al compito strutturale, lo scatolato centrale ha anche quello di fare da battuta al tampone di riscontro, quando una delle ante è in totale apertura.

  8. Motore invisibile

    Le ante di Perfektion Slide sono motorizzabili elettricamente e comandabili con la semplice pressione di un pulsante. Un attimo prima dell’azionamento del motore, un’elettrocalamita ritrae il pistone di sicurezza che impedisce all’anta di essere movimentata dall’esterno, da parte di malintenzionati. Quando l’anta si chiude il blocco si riinnesta.

  9. L’importanza del carrello

    Il carrello è il cuore del sistema di movimentazione; ogni anta ne ha due, posizionati sotto il lato inferiore, in prossimità gli spigoli.
    Ogni carrello sopporta carichi di lavoro sino a 500 kg.
    La prima particolarità (1) è che i carrelli si possono estrarre ed eventualmente sostituire senza rimuovere l’anta: basta sollevarla leggermente, prima da una parte, per toglierne uno, e poi dall’altra.
    A tenere i carrelli in posizione ci sono quattro perni situati sul loro dorso che trovano incastro nelle relative sedi al di sotto dell’anta.
    La seconda particolarità (2) è la capacità di basculaggio a coppie delle quattro ruote su cuscinetto di cui dispone ogni carrello.
    Questo permette la distribuzione corretta del peso delle quattro ruote sul binario, in qualsiasi condizione, con conseguente scorrimento di grande morbidità e uniformità. Terza particolarità (3) è che si può regolare l’altezza del dorso del carrello sulle ruote; ma non solo, la regolazione si può effettuare anche con il carrello montato, grazie al foro frontale che permette sempre l’inserimento della chiave esagonale per agire sulla vite di riscontro.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here