Indice dei contenuti

 

Non sempre si può destinare al bagno lo spazio che si vorrebbe, questo non significa che si debba scendere a compromessi con il comfort e con lo stile, neanche quando è proprio “mini”: ecco i segreti per ottenere buoni bagni piccoli

Andando alla ricerca di idee per progettare il bagno, ci si imbatte facilmente in ambientazioni che appaiono surreali se ci si deve confrontare con superfici limitate: nella maggior parte dei casi se si ha un bagno di 5-6 mq si è già fortunati, altrimenti sembra più facile fare la lista delle rinunce che quella delle possibilità. Ma non è del tutto vero.

Facendo una ricerca più accurata, si scopre che esistono moltissime soluzioni pensate per spazi ben al di sotto della media, ma alla base occorre sempre studiare la situazione di partenza: i sanitari non sono arredi, il loro posizionamento deve tener conto della dislocazione degli impianti idraulici e della fattibilità di eventuali modifiche. Ci sono poi regole da rispettare soprattutto circa le distanze minime: tra i vasi occorrono almeno 20 cm, idem tra questi e la parete laterale (per il WC ne bastano 15); altri 10 o 20 cm vanno lasciati a lato di vasca, doccia e lavabo a seconda delle situazioni. Ogni sanitario dovrebbe avere di fronte uno spazio libero di almeno 55 cm, anche se per il lavabo l’ideale è 20 cm in più, così da poter piegare il busto in avanti.

Bagni piccoli moderni

Sapendo che da queste regole non si può prescindere, le aziende del settore hanno lavorato su forme e dimensioni dei sanitari, su box e piatti per doccia, sulla multifunzionalità (come il vaso unico che fa da WC e da bidet) ed escogitando altre soluzioni per risparmiare spazio e per far sì che anche un bagno piccolo consenta libertà di movimento e fruibilità.

Invece, per farlo “apparire” più grande, molto è demandato alle opzioni estetico-funzionali: si sa che è meglio prediligere toni chiari e superfici continue, grandi specchi senza cornice, vasi e mobili sospesi a parete piuttosto che a terra, un’illuminazione diffusa.

Bagni piccoli soluzioni

Una controparete di cartongesso semplifica molto la ristrutturazione del bagno: non serve demolire l’esistente, i nuovi impianti possono correre all’interno dell’intelaiatura senza rimuovere i vecchi, i moduli premontati per sanitari facilitano le nuove installazioni. Il tutto si risolve in uno spessore inferiore ai 15 cm, quindi con una minima riduzione della superficie fruibile, ma 6-8 cm possono essere recuperati senza rinunciare al comfort di utilizzo, adottando sanitari a profondità ridotta.

I moduli pre-assemblati sono soluzioni ottimali per recuperare centimetri preziosi.

Va inoltre sottolineato che la riduzione della profondità può riguardare solo l’altezza necessaria all’installazione dei sanitari (circa 120 cm per il WC con cassetta, anche 30 cm in meno per il bidet) e la mensola che ne deriva diventa un piano d’appoggio multiuso.

La vasca…

Asseconda le forme del corpo e offre uno schienale rialzato per un migliore appoggio la vasca Amalfi in Quarrycast®, un materiale costituito da roccia calcarea miscelato con resina resistente al calore e agli shock termici. Anche in versione con esterno in nero brillante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here