Indice dei contenuti

 

La pittura al quarzo rappresenta un ottimo alleato per tinteggiature “difficili”

La pittura al quarzo risulta particolarmente resistente alle aggressioni dell’ambiente esterno, è traspirante e lavabile. Queste proprietà la rende ideale per l’applicazione in esterno, per il rinnovo delle facciate delle abitazioni. Ma le idropitture al quarzo sono validissime anche in interno.

Caratteristiche della pittura al quarzo

Nel recente passato, alla ricerca dell’idropittura “ideale” sono state messe a punto varie formulazioni di questo prodotto. Questa ricerca (che, naturalmente, continua) ha dato origine a un’ampia famiglia di idropitture che, a seconda delle singole composizioni, presentano caratteristiche e peculiarità diverse e ci permettono di scegliere quella a che più soddisfa le nostre esigenze.

Un importante componente di questa famiglia di tinte per pareti è la pittura al quarzo per esterni, le cui caratteristiche risultano estremamente utili in molte applicazioni,

La pittura al quarzo è un’idropittura a base di acqua, resine sintetiche (che possono essere di vario tipo) e microsfere di quarzo. Si tratta di sfere estremamente piccole in quanto il quarzo viene macinato fino ad avere la consistenza di una farina prima di essere mescolato con acqua e resina

Questa farina, una volta che la pittura è stata stesa ed è essiccata, rende particolarmente dura e resistente la superficie trattata agli agenti atmosferici e chimici.

Questo tipo di pittura per esterni si distingue anche perché:

  • offre notevole resistenza allo sviluppo di a muffe e alghe;
  • presenta un alto livello di idrorepellenza, è lavabile e resiste all’abrasione ed è quindi adatta in ambienti in cui bimbi o animali domestici possano esercitare azioni diverse sulle pareti (come le pitture anticondensa)
  • è applicabile su superfici in cemento e su diversi tipi di intonaco;
  • risulta particolarmente riempitiva per cui può essere utilizzata per livellare muri con crepe fino a 1 mm senza dover procedere a una stuccatura delle crepe fini a questa dimensione;
  • resiste all’azione dei raggi UV, preservando il colore, che dura nel tempo.

Queste caratteristiche collocano la pittura al quarzo nell’alta classifica delle idropitture per esterno, ma viene ampiamente utilizzata anche in interno (si parla allora di pittura al quarzo per interni), quando queste sue caratteristiche risolvono determinati problemi.

Tipi diversi di pittura al quarzo

Le idropitture al quarzo, come detto, presentano nella loro formulazione, una percentuale di resina. Tali resine possono essere di tipo diverso in modo da ottenere pitture con qualità particolari.

Pittura al quarzo acrilica

Viene utilizzata preferibilmente sugli intonaci nuovi e integri. Il colore base è il bianco. Come altre idropitture può essere preparata a tintometro in una delle numerosissime colorazioni possibili.

Pittura al quarzo stirolo-acrilica

Si tratta di una pittura particolarmente elastica che viene utilizzata quando vi è la necessità di ovviare alla presenza di sottili crepe o fessure. Viene impiegata anche per trattare pareti in cemento, in quanto lo protegge dalla carbonatazione, un processo chimico che rende più fragile il cemento stesso innescando la sua trasformazione in carbonato di calcio. Questo fenomeno espone l’armatura del cemento a possibili ossidazioni e indebolimenti dovuti alla progressiva corrosione.

Pittura al quarzo acrilsilossanica

Si tratta di una pittura silossanica protettiva che consente all’eventuale umidità contenuta nel muro di evaporare, rimanendo pur sempre impermeabile all’umidità esterna. Si tratta di una idropittura superlavabile che viene molto impiegata nella pitturazione in esterno in quanto è particolarmente resistente allo smog e agli agenti corrosivi.

Pittura al quarzo come si applica

L’applicazione della idropittura al quarzo ricalca quella di una normale idropittura. Tuttavia è necessario seguire attentamente a quanto viene indicato dal produttore (sulla confezione o sulla scheda tecnica facilmente reperibile anche sul web) in quanto possono variare anche in modo consistente le diluizioni.

Le diluizioni con acqua, ad esempio, variano dal 15 a 30%. In alcuni casi viene indicato di diluire diversamente la prima mano e la seconda mano.

I produttori consigliano, generalmente, di far precedere all’applicazione dell’idropittura al quarzo la stesura di un primer adeguato, soprattutto quando il muro non è nuovo, o e già tinteggiato, o magari risanato con diversi interventi.

In ogni caso l’applicazione di un primer di fondo è sempre consigliabile, perché permette di ottenere un risultato migliore e minimizza i consumi di pittura.

La pittura al quarzo va stesa su pareti prive di muffe o alghe: se queste ci sono va preventivamente utilizzato uno specifico detergente antimicotico.

La parete deve essere integra e perfettamente asciutta, perché se non lo fosse si potrebbero verificare in seguito, delle scrostature, causate dalla mancata adesione della pittura al supporto. Se necessario, bisogna carteggiare la parete.

L’applicazione può essere eseguita a pennello o a rullo (ma anche a spruzzo). I tempi di attesa indicati sulle confezioni sono variabili a seconda del tipo di prodotto (da 4 a 24 ore) e variano anche in funzione della temperatura esterna e del grado di umidità presente. Per non sbagliare conviene attenersi al tempo massimo possibile.

Se l’applicazione avviene all’esterno va sempre tenuto in conto il meteo, per evitare la pioggia che potrebbe causare dilavamenti della pittura non ancora ben ancorata e asciutta o soleggiamenti troppo intensi che provocano un’asciugatura troppo rapida con conseguente pericolo di mancata adesione della pittura su tutta la superficie.

Resa della pittura al quarzo

La resa delle pitture al quarzo è valutabile intorno ai 4-8 metri quadri/litro per due mani. Si tratta, comunque di un dato molto variabile da prodotto a prodotto, che viene anche influenzato da tipo di supporto su cui si lavora, dal metodo di applicazione e dalla diluizione scelta.

Come dato generale si può osservare che le pitture al quarzo più economiche rendono di meno di quello più costose.

Pittura al quarzo prezzo

In commercio si trovano confezioni di idropittura al quarzo da 5-15 litri e il costo al litro (variabile da prodotto a prodotto) va dai 4 ai 6 euro e oltre al litro.

Produttori di idropitture al quarzo

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here